Togliere il filtro antiparticolato: testimonianza di un autista multato dal centro revisioni mobile

Presentiamo di seguito la testimonianza di Ivan, ragazzo di Bologna che sta passando guai per aver tolto il filtro antiparticolato dalla sua autovettura: la sua officina di fiducia sembrerebbe avergli consigliato di togliere il filtro che segnalava dei problemi e non era più funzionante. Ivan, ovviamente, si fida del professionista! Sicuramente eliminarlo costa meno che cambiarlo, qualche ora di manodopera ed il gioco è fatto. Ivan però ignorava la legge…

************************************************************************************
Mercoledì 20 marzo, Bologna
Buongiorno sono Ivan Xxxxx. Ieri mentre viaggiavo in autostrada mi trovo di fronte ad un posto di blocco con fermo obbligatorio, fermavano tutti. Mi hanno fatto i controlli con il centro revisione mobile e da lì è iniziato il mio calvario: mi hanno fatto 1098,00 euro di multa + denuncia penale + sequestro della carta di circolazione
del veicolo. Chiedo spiegazioni e mi rispondono che il tasso di particolato non corrisponde ai valori dati dal costruttore: praticamente, tempo fa, avevo eliminato il filtro antiparticolato dalla mia vettura non immaginando che potesse accadere tutto questo (anche perchè il mio meccanico mi ha detto che tutti fanno così e non ci potevano essere problemi). Contatto voi di PitstopAdvisor perchè ho visto che sul forum che state discutendo sull’argomento del filtro antiparticolato, insieme a società che trattano i filtri per mestiere e meccanici. Potete aiutarmi? Anche perchè per ridarmi il libretto devo portare la macchina di nuovo ai valori originali ed andare a passare la revisione presso un centro autorizzato della motorizzazione. Ovviamente ho già provveduto a vie legali verso l'officina ma l'officina di contro si è difesa dicendo che aveva avvertito il cliente che poteva usare l'auto solo per competizioni sportive (figurati).
Vi lascio i miei contatti così da potermi fare sapere qualcosa.
Saluti
Ivan xxxxxx cell xxxxxxxxx
************************************************************************************
Ivan chiede aiuto a noi ed ai nostri esperti.. purtroppo, crediamo, unica soluzione sia pagare la multa e continuare con i vari processi davanti alla legge. A chi dare la colpa? Sicuramente, come tutti sappiamo, la legge non ammette ignoranza, Ivan non può essere totalmente innocente in questo caso. E l’officina? Come mai ha suggerito di eliminare il filtro anziché cambiarlo? Poca formazione e conoscenza del prodotto e della legge?
centro revisione mobile polizia.jpg
380 x 233 - 73K

Commenti

  • premesso che non voglio spezzare lance a favore di nessuno, ma di solito e sottolineo, DI SOLITO, il cliente propende per la soluzione più economica, i forum, in genere, magnificano gli effetti benefici tale eliminazione, dai consumi alle prestazioni (il che è vero). Alla luce di tutto questo, rischia di passare per incompetente, il meccanico che sostituisce il filtro, con una spesa tra l' altro notevole.
    Alla fine ...........lega l' asino dove vuole il padrone, purchè poi a danni fatti non si vada a cercare un terzo, colpevole a tutti i costi!
  • Certamente Elia Antonio Luigi. Noi abbiamo deciso di pubblicare la mail che ci è arrivata per far notare che, purtroppo, la polizia controlla ANCHE questo! Rimane certo che, il cliente può chiedere la soluzione più economica, ma se contro legge, non deve essere nè proposta nè attuata. Molti meccanici lavorano a casa "fai da te", soprattutto giovani ragazzi che arrotondano con servizi agli amici o conoscenti..anche in questo caso bisognerebbe evitare di proporre "scorciatoie" non legali. L'argomento del filtro antiparticolato è poco conosciuto e approfondito per molti, bisogna far crescere l'informazione.
  • Voglio dare ragione ad Elia, il cliente di questi tempi si sente (forse) più preparato del meccanico. Vedi però che noi ci occupiamo della manutenzione dei filtri antiparticolato e si può avere una soluzione ottima a prezzi ottimi, con il nostro sistema il cliente spende molto meno di quanto pensi, non per niente a noi ci chiamano più privati che officine, noi poi i privati li giriamo alle officine aderenti al nostro circuito, aggiungo che sono i privati che ci dicono che sono le officine!!!!! a proporre i rimedi alternativi. Proprio oggi mi ha chiamato una officina di palermo che, si è trovata il cliente che la accusava di avergli modificato al macchina, fortunatamente essendo un'operatore serio ha dimostrato che il lavoro non l'aveva fatto lui, ma un suo ex dipendente(a nero). Resto della convinzione che se il cliente dice al meccanico togliamo o modifichiamo il filtro, ha costretto l'operatore a fare un reato, alla fine il cliente si vorrà rifare sempre con chi ha fatto il lavoro. L'argomento del filtro antiparticolato rimane una cosa ancora poca conosciuta, sicuramente con la nuova normativa sulle revisioni mctc net 2 ci darà occasione di sentire ancora tante storie uguali a quelle di Ivan.
  • E' necessario fare la scelta della legalità e professionalità, questo é un argomento molto caldo anche per chi si é già formato, e ogni giorno costruisce il suo personale know how tecnico con l'esperienza, é fuori dubbio che un'esperienza di cui vantarsi deve trovare le sue fondamenta in lavori a regola d'arte e sopratutto legali. Ancora oggi ricevo telefonate da chi propone l'eliminazione softwar dalla mappa, relativamente ai dispositivi post-trattamento gas di scarico.
    Noi abbiamo fatto una scelta diversa, non siamo interessati a percorrere scorciatoie, ogni giorno ci impegniamo nel fare interventi di elevata qualità, considerando sempre, ove possibile, un risparmio economico per il cliente, sfruttando le nostre conoscenza, i nostri partners, la struttura e la formazione di cui disponiamo e di cui andiamo fieri!!
  • salve io penso che se le proprio cercata la multa e tutto il resto.ma sopratutto che sia da lezione per altra gente.io sono un meccanico ricambista e queste cose nella mia officina non esistono,perche poi il cliente si viene sempre a lamentare se qualcosa non va bene.anche se avvertito.e poi esistono le rigenerazioni.toglierlo porta comunque una spesa.ma!!!
  • Il nostro pensiero è sempre di fare una riparazione a vantaggio del cliente finale. Il discorso del catalizzatore o filtro antiparticolato, è di per sè tosto e complesso e ogni professionista conosce i rischi di manutenzioni azzardate o modifiche che possono implicare nel tempo un rischio sia per l'utente sia per l'officina. Si tratta alle volte di fare delle scelte, di operare coscientemente e alle volte rimandare a casa anche dei lavori. Per questo è nato questo portale, per mettere in luce la qualità, l'esperienza, il know how tecnico come detto da Autoeuropa Import. Ingredienti basilari, anni e anni di formazione, di esperienza che alle volte si pagano alcune briciole in più, tradotte in fattura, ma che ne garantiscono la corretta esecuzione della lavorazione e la garanzia. Eppoi, chi dice che si deve togliere? Si può rigenerare, revisionare, controllare..esistono ditte apposite, come dette poc'anzi che se ne occupano. L'importante è sempre lavorare, come diceva il diritto pubblico, da "Buon padre di famiglia".
  • ci mancano solo le multe!!!!
  • Salve, mi chiamo Sabino
    leggendo i vostri commenti mi è venuta vogliere di dare la mia testimonianza a riguardo le problematiche del FAP.
    Ho aquistato da un concessionario Suzuki, nel Luglio 2012, una fiat sedici a gasolio usata con 47.000 km, dopo neanche 1.000 km ho avuto la prima avaria motore a causa del filtro.
    Da allora la mia vettura ha sempre avuto problemi, detta dal concessionario e vari meccanici da me interpellati la causa principale sono le le troppe accensioni e brevi tragitti. Vi assicuro che la uso molto anche fuori città (15.000 Km all'anno). Una volta mi è andata in avaria dopo aver percorso 100 Km in autostrada senza nessuna sosta, ha perso ripresa, potenza e velocità ( non mi superava i 2000 giri). Non vi dico nei successivi rifornimenti la paura a immettermi di nuovo in carreggiata con passeggeri a bordo.
    Secondo voi è giusto? la mia auto è stata pagata, perchè non deve funzionare normalmente?
    Voi meccanici avete ragione, non bisogna andare contro la legge, ma allora perchè la mia auto non ha la spia che indica la rigenerazione? (sul libretto viene illustrata e indicata) Come faccio a sapere quando avviene? Perchè devo ingrassare le tasche del meccanico che si prende € 50,00 per ogni rigrenerazione? Dalla penultima all'ultima rigenerazione la mia vettura ha fatto solo 150Km.
    Lavare il filtro e rigenerarlo ha un costo, ma è una spesa che non mi convince perchè alla base di tutto questo la rigenerazione avviene senza nessun tipo di preavviso, quanto potrebbe durare prima di tornare al solito problema?
    Ora, leggendo i vostri commenti, sono spaventato nell'eliminare il filtro ma sono anche stufo di lasciare la mia auto in officina e cercare passaggi.
    In questo periodo non posso prendere in considerazione l'acquisto di un'altra vettura.
    Scusatemi per lo sfogo ma sono molto arrabbiato, mi sento schiavo della mia Fiat Sedici.

    Saluti
    Sabino
  • Il FAP è una grande sola, avete visto la puntata di Report dove parlano proprio dei filtri.. http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-89d8fcce-e77b-4ac5-9d73-4e9f12a5c711.html
Sign In or Register to comment.

Benvenuto!

Sembra tu sia nuovo qui. Se vuoi partecipare, clicca uno dei seguenti pulsanti!

Categorie

I più attivi