La ruota di scorta dell'auto deve essere sempre in regola: ecco cosa dice la legge

La ruota di scorta dell'auto deve essere sempre in regola; è proprio la legge a prevedere che la ruota di scorta di un'auto sia sempre funzionante
L’obbligatorietà o meno della ruota di scorta a bordo delle auto è sancito dal MCTC con circolare 2263/4208 del 12 novembre 1996. Non esiste, invece, una disposizione nell’ordinamento italiano ed in quello comunitario che faccia obbligo della presenza di ruota di scorta al momento della omologazione del veicolo.
Anche l’articolo 72 del codice della strada, che proclama l’elenco degli equipaggiamenti obbligatori a bordo di un auto, non segnala in tale elenco la ruota di scorta.
Alla luce di quanto sopra detto, possiamo con assoluta certezza affermare che in Italia la ruota di scorta a bordo di un automobile non è obbligatoria.
Di fronte ad un controllo stradale di polizia, carabinieri o vigili urbani chi non viaggia con la ruota di scorta a bordo non è passibile di sanzione o decurtazione di punti dalla patente.
E’ quindi possibile eliminare dalle nostre auto la ruota di scorta e sostituirla, se si vuole, con equipaggiamenti più economici, leggeri e meno voluminosi. Tale teoria è anche supportata, oltre che dalla circolare MCTC, anche del fatto che chiunque di noi controlli la propria carta di circolazione non troverà su di essa nessun riferimento al fatto che l’auto sia stata immatricolata con o senza ruota di scorta e se tale ruota sia o non sia stata revisionata.
Il tenere una ruota di scorta nel proprio portabagagli è sicuramente utile ma non certo obbligatorio. Gli equipaggiamenti che negli anni hanno sostituito la ruota di scorta sono dapprima il ruotino e in ultimo il kit di riparazione gomme in caso di foratura.
Il ruotino altro non è, come dice la parola stessa, che una ruota di piccole dimensioni. Il grosso vantaggio rispetto alla ruota di scorta tradizionale consiste nelle dimensioni modeste ed il costo è di circa 70 euro mentre il tempo di sostituzione in caso di foratura è praticamente identico a quello speso per la ruota tradizionale.
Il kit di riparazione gomme in caso di forature, invece, altro non è che un compressore e una bomboletta con liquido sigillante, si inserisce quest’ultima nel compressore e si mette in pressione la gomma per circa 10 minuti. I grossissimi vantaggi di questo kit sono il costo d’acquisto molto conveniente e il praticamente inesistente spazio che occupa.
Gli svantaggi? vanno bene esclusivamente per le minuscole forature tipo quelle provocate da un chiodo. Per forature di maggiore importanza rischiate dopo pochi chilometri di ritrovarvi di nuovo con la ruota a terra e a questo punto anche se non obbligatorio, ingombrante e un po’ costoso vi possiamo garantire che la vecchia ruota di scorta vi mancherà di sicuro!

Commenti

  • vero, ma comunque si tratta di soluzioni provvisorie sia col kit che con il ruotino, per cui io preferisco fare meno sbattimento possibile e usare il kit di foratura..
  • pensavo la ruota di scorta fosse obbligatoria!
Sign In or Register to comment.

Benvenuto!

Sembra tu sia nuovo qui. Se vuoi partecipare, clicca uno dei seguenti pulsanti!

Categorie

I più attivi