Guasto alla batteria dell'auto o batteria scarica?

Sapete riconoscere se la batteria della vostra auto ha un guasto o semplicemente è una batteria scarica?Sotto vi spiegherò come riconoscere quando la batteria è scarica oppure quando ha palesemente un guasto:
Se rimani a piedi a causa della batteria scarica,un metodo sicuro per scoprire se è necessario sostituirla è questo: procurati un tester digitale (costo 5-10 euro). posizionalo sulla scala 20v a c.c.(corrente continua il simbolo è linea trattino) posiziona i due puntali sul rosso / -nero della batteria, il display dovrebbe segnare circa 12,50 v, se è meno di 12v la batteria è scarica.
E’ capitato a molti di rimanere a piedi con la propria auto e la maggior parte delle volte la colpa è proprio della batteria scarica. Cosa fare in quei casi? Chiamare il meccanico? Non subito, vi sono dei tentativi da fare prima di passare all’ultima spiaggia come l’elettrauto o il carro attrezzi. Andiamo a vederli uno ad uno.
consigliamo di tenere nel baule della propria vettura, oltre agli attrezzi indispensabili (torcia, cacciaviti e chiavi inglese varie ed ovviamente il crick) anche i cavi per collegare due auto tra di loro. Il concetto è di trasferire la corrente da un’altra vettura alla vostra: una volta trovato un’automobilista disponibile all’operazione è necessario effettuare le seguenti operazioni.
Procedura da seguire per l’accensione della vettura
Normalmente la batteria dell’auto si trova all’interno del vano motore ma ultimamente son sempre di più le vetture che per questioni di spazio ce l’hanno in un vano apposito all’interno del baule. Prima è quindi consigliabile consultare il libretto d’uso e manutenzione della propria vettura per individuare al primo colpo dov’è posizionata la batteria e se vi sono componenti da rimuovere per collegare i cavi ai morsetti della stessa.
Dopo aver posizionato le due auto con i cofani vicini possiamo passare alla procedura da seguire per l’accensione facendo attenzione a non far mai toccare tra di loro i cavi.
Mettere in moto la vettura con batteria carica spegnendo tutte le utenze come luci e radio;
Prendere il cavo rosso: collegare un’estremità al polo positivo della batteria carica, contraddistinto da un +, e l’altra estremità del cavo al polo positivo della batteria scarica;
Prendere il cavo nero: collegare un’estremità al polo negativo della batteria scarica, contraddistinto dal segno -, e l’altra estremità al telaio della vettura scarica; nel vano motore troverete un punto dove attaccarvi. ATTENZIONE: non attaccatevi al polo negativo della batteria scarica. Rischiate di provocare una scintilla molto pericolosa;
Tornare alla macchina con batteria carica e tenere il motore ad un regime di 2000/2500 giri per qualche secondo. In questo modo non si avrà un passaggio troppo veloce di tensione;
Accendere la macchina con la batteria scarica e tenetela accesa con i cavi collegati per circa 10 minuti;
Scollegare i cavi nell’ordine inverso rispetto a come li avete collegati;
Dopo averla accesa con i cavi viaggiate per circa 20 minuti con tutte le utenze spente per permettere alla batteria di ricaricarsi.
Se all’accensione successiva la macchina non parte, vi consigliamo una visita dall’elettrauto: prima di comprare una batteria nuova conviene capire la fonte del problema.
Se invece con i cavi attaccati la vettura non parte, vuol dire che la batteria è da buttare e vi toccherà chiamare il meccanico.
Dopo avervi detto cosa fare per riaccendere le vetture con batteria a terra ora vi diciamo cosa fare per evitare di dover compiere quelle operazioni.
Innanzitutto è buona norma tenere sotto controllo il livello di carica della batteria, anche con un semplice tester da elettricista. Poi non bisogna dimenticarsi che le batterie da auto andrebbero cambiate ogni 5/6 anni poiché dopo un pò tendono a perdere la capacità di mantenere la carica.
Cosa molto importante inoltre è quella di evitare di lasciare accesi i fari oppure di non ascoltare per troppo tempo la radio a motore spento poiché l’alternatore non caricherebbe la batteria e quindi quest’ultima si scaricherebbe molto in fretta. Per non rovinare il motorino d’accensione e la batteria stessa è inoltre buona norma attendere che si spenga il quadro prima di procedere all’accensione della vettura.
Quando cambiate la batteria di primo equipaggiamento della propria vettura è una sicurezza aggiuntiva quella di comprarne una con maggior spunto e maggiore “capienza” (indicata dalla sigla Ah).

Commenti

  • ma io di solito la batteria dell'auto, sia che ha guasto o che è scarica, infatti me la cambio da solo anche perché è facilissimo farla ripartire con i cavi.
Sign In or Register to comment.

Benvenuto!

Sembra tu sia nuovo qui. Se vuoi partecipare, clicca uno dei seguenti pulsanti!

Categorie

I più attivi