La pulizia del radiatore di una moto o di un auto

Vi spiegherò qui come fare la pulizia del radiatore della vostra moto o della vostra auto; soprattutto con la bella stagione, il vento e l’utilizzo, il radiatore si sporca e si rende necessario fare la pulizia dello stesso quindi cercherò di spiegarvi come fare sia la pulizia esterna che quella interna per rendere come nuovo il vostro amato radiatore dell’auto o della moto
PULIZIA ESTERNA
Per la pulizia esterna i metodi che si possono adottare per pulire un radiatore da insetti, sassi, polvere, foglie e fango sono questi.
1) Semplice aria compressa
Si utilizza l'aria compressa per pulire il radiatore. Per una migliore pulizia consiglio di far passare l'aria da dietro verso davanti.
2) Acqua a bassa pressione.
Questo metodo usa l'acqua dell'impianto idraulico prelevata attraverso un tubo di tipo ''giardinaggio'' e ovviamente si deve aumentare leggermente la pressione con il dito. Vale sempre la stessa regola del pulire dal dietro verso davanti.
3) Il terzo metodo consiste nell'usare l'idropulitrice che si usa anche negli autolavaggi. C'è chi sostiene che le alette del radiatore si pieghino e si rompano e c'è chi sostiene il contrario. Se proprio volete usare questo metodo almeno cercate di stare il più lontano possibile.
PULIZIA INTERNA
Nella pulizia dell'interno i metodi usati sono veramente molti e io ne descriverò solo alcuni.

1) Liquido fast flush.
È un liquido venduto dalla maggior parte di case che vendono prodotti specifici. Per utilizzarlo basta aggiungerlo al normale liquido di raffreddamento e fare qualche chilometro (circa 25 bastano) e dopo svuotare il sistema di raffreddamento e lavare con acqua. Infine rimettere l' acqua+antigelo.

2) Acido citrico.
Questo metodo sfrutta la capacita corrosiva dell'acido citrico nei confronti del calcare. L' acido citrico è reperibile in molti supermercati in quanto i prodotti in polvere per la pulizia di macchine del caffè contengono acido citrico puro in polvere. Sciogliere circa 0,25kg per litro nel sistema di raffreddamento e far girare il motore al minimo per una decina di minuti dopo lavare con acqua e riempire di nuovo con acqua+antigelo.

3) Metodo con aceto.
L'aceto può essere semplicemente usato al posto del acido citrico con una proporzione leggermente minore. Stesso metodo di utilizzo.

4) Ammoniaca.
Uguale all'acido citrico e all'aceto.
Per la pulizia interna consiglio il primo metodo in quanto il prodotto che si utilizza è studiato appositamente per far quello, mentre gli altri essendo sostanze acide e basiche, anche se deboli, possono corrodere il radiatore o rovinare le parti in gomma.
Non dovrebbe essere molto difficile effettuare l’operazione di pulizia del radiatore della vostra auto o moto ma come sempre prestate la massima attenzione se non siete degli esperti e rivolgetevi all’officina

Commenti

  • ottimo, lo terrò presente per quando viene la primavera almeno provo a pulire il radiatore dell'auto da solo una domenica pomeriggio
Sign In or Register to comment.

Benvenuto!

Sembra tu sia nuovo qui. Se vuoi partecipare, clicca uno dei seguenti pulsanti!

Categorie

I più attivi