Il rapporto di trasmissione di uno scooter o di un motorino: la manutenzione

Il rapporto di trasmissione di uno scooter o di un motorino è una cosa un pò tecnica da spiegare ma dovrebbe essere di facile comprensione anche per chi non è un genio delle moto e dei motori.
Il rapporto di trasmissione è determinato dal rapporto dei diametri teorici d’avvolgimento della cinghia sulle due pulegge: motrice e condotta. E' ovvio che tale rapporto rimarrà un dato fisso ed inalterabile della trasmissione, legato alla forma costruttiva delle pulegge. Come si fa a variarlo?
Il concetto è molto semplice e per chiarirlo basta osservare la sezione di una puleggia. L'idea di base è di scomporre la puleggia in due metà, la prima rimane solidale all'albero, mentre la seconda può scorrere lungo l'asse di rotazione. Quando tale semipuleggia si trova affiancata a quella fissa, la cinghia è costretta a porsi sul massimo diametro della puleggia; viceversa quando si allontana, la cinghia potrà percorrere un diametro inferiore, potendosi insinuare nella gola della puleggia.
In poche parole, spostando la semipuleggia lungo l'asse, possiamo ottenere una variazione del rapporto di trasmissione quasi tutto continuo e ottimizzato alle caratteristiche del motore e/o del mezzo. Quello che rende tale trasmissione ancora più flessibile sono i modi con cui può essere mossa questa semipuleggia. Si possono avere dispositivi meccanici, idraulici, elettromeccanici, pneumatici che potranno, a loro volta, essere controllati in modo manuale o automatico.

Commenti

  • Eh.... questo post sul rapporto di trasmissione di uno scooter però è parecchio tecnico... O sei un meccanico o non è facilissimo capire come funziona esattamente!
Sign In or Register to comment.

Benvenuto!

Sembra tu sia nuovo qui. Se vuoi partecipare, clicca uno dei seguenti pulsanti!

Categorie

I più attivi