Verniciare uno scooter o un motorino: come fare e costo

Vi è mai venuto in testa di verniciare il vostro scooter o il vostro motorino?Vi siete mai chiesti come fare e quanto costa verniciare uno scooter? Maneggiando le vernici che sono sostanze tossiche è d'obbligo utilizzare una mascherina protettiva e lavorare rigorosamente all'aperto...con un cetinaio di euro farete tutto ma se non siete esperti vi invito a portare il motorino in un'officina moto:
materiali
- compressore da 50lt;
- pistola con serbatoio superiore o inferiore
- stucco bicomponente per carrozzeria 10€ va bene quello delle auto usato trovabile in carrozzeria
- spatola per dare lo stucco
- kit vetroresina che comprende il foglio di vetro,un pennello e il liquido col catalizzatore 15€;
- fogli di carta abrasiva da 400 a 1000 .050/.0.90€;
- 1kg di colore pastello + 2 litri di diluente alla nitro antinebbia circa 60€;
- una bomboletta di ancorante per plastica 5€;
- pasta abrasiva autolucidante per carrozzerie;
- cera per carrozzeria;
- acqua;
- sgrassatore;
- stracci puliti;
- cartone.

Passaggi:


1) Preparazione del luogo in cui eseguire il lavoro
2) Pulizia,ricostruzione,stuccatura e carteggiatura della carena
3) Verniciatura carena
4) Eventuali ritocchi e correzioni
5) EXTRA

1) Preparazione del luogo in cui eseguire il lavoro

possibilmente eseguire il lavoro in 1 garage con apertura frontale se possibile coprite 1 tavolo con del cartone per mettere le carene da verniciare e 1 altro per le carene verniciate.
Nello stesso luogo possiamo preparare tutte le carene ma dopo dovremmo pulire accuratamente il pavimento o comunque eliminare la polvere e lo sporco che rappresentano una grossa minaccia per le future carene fresche.

2) Pulizia,ricostruzione,stuccatura e carteggiatura della carena

Diamo una veloce pulita alle carene prima di smontarle dallo scooter.
Una volta smontate ne prendiamo una come esempio che vale per tutte le altre: puliamo accuratamente la carena utilizzando un comune sgrassatore che reperiremo di nascosto nel mobiletto dove sono contenuti tutti i prodotti per la pulizia di casa .
Come possiamo vedere dalla foto, la carena presenta una bella spaccatura e addirittura un piccolo buco da tappare; prendiamo il foglio di vetro e tagliamo uno o più pezzi da posizionare sopra la spaccatura nella parte interna della carena; prepariamo il liquido con le dosi indicate nella confezione del kit e copriamo il foglio di vetro utilizzando il pennello in maniera grossolana e abbondante andando a coprire anche le zone circostanti la crepa. Aspettiamo che il tutto indurisca al 100% e procediamo carteggiando la carena esternamente sempre nella zona della crepa utilizzando carta abrasiva di grana 400 ad acqua.
Quindi laviamo la carena in modo da togliere la polvere prodotta dalla carteggiatura e prepariamo lo stucco bicomponente secondo le dosi descritte sulla confezione.
Prendiamo la spatola e stendiamolo lungo la spaccatura in maniera tale da creare uno strato il più sottile possibile. Una volta asciutto ricarteggiamo con una grana da 400 fino 600 sempre ad acqua fino ad ottenere una carena priva di scalini in prossimità delle stuccature ed opaca nelle restanti zone.
A questo punto puliamo e spolveriamo in maniera impeccabile la carena la quale è pronta per essere verniciata.
3) Verniciatura carena

La fase più faticosa l’abbiamo superata ma tenete a mente ciò che sto per dirvi: se avete avuto fretta nella preparazione delle carene tutte le imperfezioni, anche minime, si vedranno…..TUTTE….quindi siete ancora in tempo per rimediare, altrimenti, procediamo pure.
Prendiamo il colore e mescoliamolo accuratamente con il diluente alla nitro seguendo le dosi indicate dal colorificio a cui vi siete rivolti. Io mi sono trovato bene con un 65% di diluente e 45% di colore.
Utilizziamo una pressione intorno alle 3 atmosfere e procediamo a regolare la pistola in maniera tale che non spruzzi troppo colore e che non lo renda grumoso quando lo stendiamo sulla carena.
Cominciamo quindi a dare la prima mano leggera partendo dal perimetro della carena fino ad arrivare all’interno senza preoccuparci di coprire il fondo ottenendo un risultato non proprio omogeneo.
Con la seconda passata cerchiamo di coprire di più e rendere omogeneo il tuttora sempre con leggerezza. Con la terza ed ultima mano andremo ad ottenere un colore uniforme e il più possibile liscio e lucido procedendo con movimenti regolari orizzontali o verticali.
Prestate molta attenzione mi raccomando!!!

Commenti

  • da solo io ogni tanto sistemo solo qualche graffio o piccolo segno sulla carrozzeria, ma per verniciare completamente uno scooter o un motorino secondo me è meglio affidarsi a una brava officina!
Sign In or Register to comment.

Benvenuto!

Sembra tu sia nuovo qui. Se vuoi partecipare, clicca uno dei seguenti pulsanti!

Categorie

I più attivi