Auto ibride full hybrid, mild hybrid, plug-in: tipologie di motori ibridi

Quali sono le tipologie di motori ibridi? Scopri su PistopAdvisor cosa sono e come funzionano le auto ibride full hybrid, mild hybrid e plug-in hybrid.

Auto ibride full hybrid, mild hybrid e plug-in hybrid: cosa sono e quali sono le differenze? Il veicolo ibrido, per definizione, è dotato di un motore termico e di uno elettrico in grado di funzionare separatamente o assieme. Quando si parla di auto ibride è bene però fare delle distinzioni perché ci sono varie tipologie di motori ibridi: in commercio esistono modelli full hybrid, mild hybrid e plug-in hybrid. In realtà esistono anche i modelli micro hybrid, anche se da un punto di vista tecnico non si tratta esattamente di auto ibride perché il principale segno distintivo è l’adozione del sistema start&stop, che spegne il motore termico in caso di sosta (in questo modo si riducono consumi ed emissioni, soprattutto quando si è fermi al semaforo per oltre 10 secondi). Ma scopriamo subito su PitstopAdvisor quali sono le tipologie di auto ibride… << CONTINUA A LEGGERE >>

Auto adatte alla neve: il Test Drive invernale con 6 modelli di macchine

Auto adatte alla neve. Come superare le insidie dell’inverno guidando, su strade scivolose o ghiacciate, senza stress e in massima sicurezza? Su PitstopAdvisor il test drive con 6 modelli di auto.

A Cura della Redazione di “Safe-Drive” – Fotografie di Mattia Negrini

Auto adatte alla neve: quali sono le migliori? Tanta dolcezza e distanza di sicurezza, gomme invernali, auto in perfetta efficienza. Lo stile di guida su neve, ghiaccio, pioggia deve basarsi su questi quattro pilastri, ai quali si deve aggiungere una prudente scelta degli aiuti elettronici, quelli che autonomamente possono scongiurare un incidente.

Ecco, in sintesi, i risultati del test condotto dalla redazione di Safe-Drive con sei diverse Suv- crossover, a trazione anteriore o integrale sulle nevi del Tonale. Perché se l’inverno del 2020 è considerato mediamente il più “caldo” degli ultimi 200 anni, strade difficili da percorrere non mancano certo, dalle Alpi alle Madonie, in Sicilia. E sono proprio le strade e i cavalcavia la prima variabile da tenere in considerazione.

Attenzione massima durante le prime ore del mattino, quando sono ghiacciate dalla brina, di giorno quando splende un bel sole ma sui tornanti all’ombra il ghiaccio non si scioglie, di notte quando la temperatura scende sottozero. 

Ovviamente un aiuto prezioso viene dalla perfetta messa a punto dei veicoli. Un grazie va ai tecnici del network di assistenza ‘a posto’ Rhiag che hanno effettuato controlli approfonditi. Come la batteria, perché nei periodi freddi deve fare fronte a una richiesta più elevata di energia, il liquido antigelo e l’olio motore, sostituito con un prodotto a bassa viscosità antighiaccio. Il consiglio è inoltre quello di equipaggiarsi di accessori molto utili: un raschietto per il ghiaccio, spray antigelo da usare nelle serrature delle porte e antiappannante per sveltire l’operazione di pulizia dei vetri, cambio del liquido lavavetri con uno adatto alle bassissime temperature. 

Hankook, invece, si è occupata delle “scarpe”, ovvero di equipaggiare le sei auto con pneumatici Winter “i*cept evo2” M+S (mud+snow, cioè fango e pioggia) con simbolo fiocco di neve riconosciuto dal Codice del Strada. Gomme dotate di un battistrada progettato per garantire una grande aderenza su ghiaccio e neve. La presa sull’asfalto scivoloso, infatti, aumenta tramite lamelle che, grazie al rotolamento delle ruote, riscaldano il battistrada fornendo così un grip ottimale.

Anche per quanto riguarda l’elettronica, di sicurezza e aiuto alla guida, in inverno è vietato improvvisare. In questo caso Safe-Drive ha potuto contare sugli esperti della Rete Bosch che hanno verificato attraverso i necessari test che non ci fossero anomalie di sorta e offerto alcuni consigli. Per esempio, hanno ricordato che sui fondi scivolosi la guida deve essere dolce, ogni manovra va fatta al rallenty, sia quando si gira il volante, o quando si usa il gas, la frizione, il freno. Il cambio automatico va messo sulla posizione invernale, se c’è.

Vale la pena tenere presente che con l’Abs, l’antibloccaggio dei freni, la frenata può essere più lunga, quindi è consigliabile mantenere una concreta distanza di sicurezza.

Sul ghiaccio meglio bandire il cruise control e alcuni esperti consigliano di scollegare la frenata autonoma d’emergenza. Per finire due parole sulla trazione integrale. E’ ovvio che le quattro ruote motrici danno più sicurezza rispetto a chi usa una 4×2. Il pericolo della perdita di grip tuttavia non si deve mai sottovalutare perché il difetto delle 4×4 è quello di non far capire che si sta raggiungendo il limite di tenuto. Ultima indicazione: in caso di perdita di controllo della vettura anche il controsterzo deve essere dolce; nell’emergenza è opportuno accompagnare l’auto verso un mucchio di neve, meglio dalla parte della montagna. E ora ecco le considerazioni dei tester di “Safe-Drive” su come ottenere il meglio da questi sei modelli per battere il generale Inverno. Vediamo quali sono i 6 modelli di auto adatte alla neve… << CONTINUA A LEGGERE >>

Dove riparare l’auto vicino a Milano? Alla Carrozzeria Marsiglio!

Dove riparare l’auto vicino a Milano? Hai fatto un incidente e devi riparare la tua macchina? Scopri su PitstopAdvisor tutti i servizi della Carrozzeria Marsiglio, situata in Brianza, a due passi da Milano, Lecco, Monza e Como.

Dove riparare l’auto vicino a Milano? Alla Carrozzeria Marsiglio! La Carrozzeria Marsiglio nasce nel 1974 ad opera di Marsiglio Nevio ed è collocata a Fornaci di Briosco (MB), a soli 800 metri dalla super strada SS36 Milano – Lecco all’altezza dello svincolo di Capriano/Briosco. Una posizione facilmente raggiungibile per i clienti che provengono da Milano, Lecco, Monza e Como.

La Carrozzeria Marsiglio è una realtà locale conosciuta e stimata da molti anni per qualità e precisione. Troviamo conferma anche attraverso le recensioni pubblicate dai clienti su Google, sul sito internet ufficiale, sull’account Instagram e sulla pagina Facebook… << CONTINUA A LEGGERE >>

Dove riparare l'auto vicino a Milano?

Vendere l’auto online al meglio: consigli per aumentare il valore della tua macchina

Come vendere l’auto online al meglio? Scopri su PitstopAdvisor alcuni consigli per rendere la tua macchina più appetibile e aumentarne il valore.

Come vendere l’auto online al meglio? Sul web ci sono milioni di annunci di macchine in vendita. Quando un utente cerca un’auto su internet può filtrare i risultati in base alle proprie necessità (modello, chilometraggio, anno etc.) e ordinarli in base alle proprie preferenze (prezzo più basso, annuncio più recente etc.). Gli annunci di privati però spesso risultano poco affidabili perché l’auto in vendita non sembra in perfette condizioni o semplicemente perché le foto sono state fatte male. Ecco quindi alcuni piccoli accorgimenti e consigli per vendere l’auto online al meglio. Vediamo subito qui, su PitstopAdvisor, quali sono… << CONTINUA A LEGGERE >>

Vendere l’auto online al meglio

Auto sportive da comprare: pura adrenalina e massima sicurezza

Auto sportive da comprare: pura adrenalina e massima sicurezza.Il teatro d’azione del test organizzato da “Safe-Drive”, con sei sportcar dal costo non proibitivo, è stato il Cremona Circuit, senza limiti di velocità e in grande sicurezza.

A cura della redazione di “Safe-Drive” – Foto di Alessandro Ballini

Auto sportive da comprare: pura adrenalina e massima sicurezza. Ci rimane solo lo zero-cento. Sì, proprio quel sottile, perfido piacere di scattare al semaforo e lasciare tutti di stucco mentre, purtroppo, un altro semaforo si avvicina e la luce rossa costringe di nuovo a fermarsi. Nell’era del tutor e dell’autovelox tutto è stato rivoluzionato. Perfino le pubblicità dedicate alle automobili, che hanno bandito di menzionare la velocità massima e usano con parsimonia i km per litro. Tutti gli automobilisti, infatti, sanno che gli agguati elettronici mettono a rischio la patente mentre il gap tra i consumi di omologazione, anche realizzati con il nuovo sistema Wltp, e quelli reali valgono una differenza sul campo di almeno il 15-20 per cento.

Quindi, ormai archiviato da tempo il record personale “da casello a casello” nel libro dei ricordi da leggere ai nipotini davanti al camino, come e dove si può dare sfogo oggi al brivido solo un’auto cattiva riesce a trasmettere? Andando a sgasare su una pista, chiusa a pedoni, biciclette, moto, monopattini, autisti distratti dal telefonino, dotata dei proverbiali spazi di fuga e con l’assistenza di specialisti per divertirsi ad andare forte senza rischiare l’osso del collo, il proprio e quello del prossimo. 

Questa, per sommi capi, la scelta della redazione di “Safe-Drive” per simulare in scala ridotta le emozioni che provano i grandi del volante e il piacere di stare alla guida di vetture sportive con un rapporto peso-potenza devastante. L’esperimento è andato in scena sul circuito di Cremona, una specie di “Teatro alla Scala” della velocità.

Una pista veloce e tecnica, studiata e voluta da Marzio e Alessandro Canevarolo, che si trova a San Martino del Lago. Lunga 3.450 metri si sviluppa su sei curve a sinistra e cinque a destra di diverso raggio e un rettilineo lungo quasi un km mentre il senso di percorrenza è antiorario. La sicurezza del tracciato è garantita da barriere elastiche e protette, in alcuni punti, da pile di gomme a più file. Sono state realizzate, inoltre, aree di decelerazione dei veicoli, con letti di ghiaia all’esterno di ogni curva.

Nell’organizzazione di un test di questo tipo, un grazie grande così va ai partner tecnici di “Safe-Drive” che hanno contribuito a una perfetta messa a punto delle vetture di questo confronto non comparativo ma informativo ed educativo. 

Oggi più che di meccanici si può parlare di meccatronici e ai tecnici del network di assistenza ‘a posto’ Rhiag sono bastati pochi minuti per verificare le condizioni di salute di ciascuna delle sei vetture del test. È stato sufficiente collegarsi via wireless all’auto con strumenti di diagnosi per avere un quadro preciso dei componenti del sistema. 

Agli uomini Bosch, multinazionale leader nella produzione di dispositivi di sicurezza per le automobili, è stato riservato il compito di monitorare la reattività dei sistemi elettronici, dall’Abs, per evitare il bloccaggio delle ruote in frenata, ai controlli di trazione, dai dispositivi antislittamento agli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida, più utili nel traffico per evitare incidenti che non nella guida in pista. Fondamentali in una prova di questo tipo le gomme Hankook, controllate più volte dai tecnici durante le sessioni in pista per assicurare il massimo grip in ogni punto del circuito. Ecco per ciascuno dei sei modelli protagonisti di questa kermesse le impressioni di chi le ha guidate sul Circuito di Cremona alla ricerca del piacere della guida e dell’ebbrezza della velocità in grande sicurezza. Vediamo quali sono le 6 auto sportive da comprare… << CONTINUA A LEGGERE >>

Auto sportive da comprare

Rc auto online: nel 2019 polizze online in lieve aumento rispetto al 2018

L’anno che sta per concludersi ha fatto registrare un minimo aumento (6% pari a 33 euro) dei costi assicurativi sostenuti dagli automobilisti che abbiano scelto di sottoscrivere una polizza online. L’ultimo studio SosTariffe.it ha stimato l’incremento del costo medio e della diffusione dell’Rc auto, considerando la tutela base e le principali garanzie accessorie

Assicurare la nostra auto online quest’anno ci è costato un po’ di più rispetto al precedente, anche se per fortuna nel 2020 potremo avvalerci della classe di merito RCA familiare, grazie al Decreto fiscale appena varato. L’Osservatorio SosTariffe.it ha rilevato infatti nel 2019 un incremento minimo (+ 6%) del costo della polizza base RC auto sottoscritta sul web, il cui prezzo medio sale di 33 euro, a fronte del 2018. Lo studio ha preso in esame oltre alla tutela base, anche le principali garanzie accessorie (dal soccorso stradale agli infortuni del conducente, passando per la Kasko e gli atti vandalici), facendo il punto sulle modifiche in termini di costi e diffusione nel corso dell’anno che volge al termine. 

L’indagine, condotta a dicembre 2019, ha preso le mosse da dati ricavati dai preventivi RC auto online richiesti al comparatore negli ultimi dodici mesi. Questi ultimi sono stati forniti da compagnie assicurative dirette, cioè attive soprattutto su internet… << CONTINUA A LEGGERE >>

Rc auto online: nel 2019 polizze online in lieve aumento rispetto al 2018

Durata batteria auto elettrica: quanti anni durano le batterie?

Durata batteria auto elettrica: a quanto ammonta? Scopri su PitstopAdvisor quanti anni dura la batteria delle macchine elettriche.

Durata batteria auto elettrica: quanti anni durano le batterie? I vantaggi delle auto elettriche sono ormai acclarati: zero emissioni, rispetto per l’ambiente, risparmio sui costi di gestione e di manutenzione, silenziosità, fluidità alla guida e praticità, visto che si può circolare ovunque. Ma cosa sappiamo della batteria? Scopriamone subito di più su PitstopAdvisor… << CONTINUA A LEGGERE >>

Durata batteria auto elettrica: quanti anni durano le batterie?

Budget per l’acquisto di un’auto nuova: quanto spendono gli italiani?

In calo del -4% in un anno il budget per l’acquisto di un’auto nuova. Trentino-Alto Adige ancora primo in classifica, Lombardia quinta e nel Lazio l’importo medio più contenuto. Scoprine di più su PitstopAdvisor.

A quanto ammonta mediamente il budget per l’acquisto di un’auto nuova? Che il 2019 sia stato un anno complesso per il comparto automobilistico è evidente e non solo per la flessione delle vendite (-0,6% nel periodo gennaio-novembre 2019). Secondo i dati dell’Osservatorio sulla ricerca dell’auto online del portale DriveK, nel corso dell’anno il budget medio delle famiglie italiane alle prese con l’acquisto dell’auto si è ridotto del 4%. L’analisi, condotta dal portale leader in Europa per la scelta e la configurazione di veicoli nuovi, rivela che la cifra media che nel 2019 gli italiani puntano a spendere per una vettura nuova è stata pari a 21.500 euro, in calo di circa 900 euro (il 4%) rispetto al 2018.  

L’indagine è stata svolta su un campione di cinquantamila richieste di preventivo effettuate nel corso dei primi undici mesi dell’anno (gennaio – novembre 2019) per scegliere l’auto più giusta per i propri bisogni e per il proprio budget di spesa.

Ebbene, una richiesta su due (il 52%, contro il 50,1% della rilevazione dello scorso anno) è stata relativa a veicoli che, a listino, costano dai 10 ai 20mila euro.

Il 38% del totale riguardava veicoli tra i 20 e i 40 mila euro mentre solo il 4% (era il 6,5% nel 2018) delle famiglie italiane si è orientato all’acquisto di veicoli il cui prezzo di listino superava la soglia dei 40mila euro. Passa dal 2 al 4% la percentuale di italiani che hanno puntato ai veicoli più economici in commercio (sotto i 10mila euro)… << CONTINUA A LEGGERE >>

Vacanze di Natale e Capodanno in auto: consigli per affrontare un viaggio

Stai programmando le tue vacanze di Natale e Capodanno in auto? Prima di partire, leggi i consigli di PitstopAdvisor per affrontare un viaggio in sicurezza e serenità.

Stai programmando le tue vacanze di Natale e Capodanno in auto? Oggi ti daremo alcuni consigli per affrontare un viaggio in sicurezza e serenità durante la stagione invernale. In questo periodo dell’anno le piogge, la neve e sopratutto il ghiaccio possono mettere a rischio la tua sicurezza al volante e aumentare il rischio di incidenti. Ricorda di non trascurare mai la manutenzione della tua auto, di non distrarti alla guida e di prestare attenzione ai cartelli e agli avvisi che incontri lungo il percorso… << CONTINUA A LEGGERE >>

Proteggere l’auto in inverno: cosa fare e consigli per la manutenzione

Come proteggere l’auto in inverno? Scopri su PitstopAdvisor cosa fare e i consigli per preservare la tua macchina dal freddo, dal gelo e dalla neve

Come proteggere l’auto in inverno? Con il freddo, il ghiaccio, il gelo e le temperature rigide è davvero fondamentale proteggere al meglio la nostra auto per evitare che possano insorgere guasti o malfunzionamenti e per viaggiare sempre in totale sicurezza e tranquillità. Per questo oggi su PitstopAdvisor ti spieghiamo cosa fare per proteggere al meglio la tua macchina durante la stagione invernale… << CONTINUA A LEGGERE >>