Auto a noleggio: guida all’acquisto dei 6 modelli in prova – Test Drive [Speciale]

Auto a noleggio – Guida all’acquisto – HYUNDAI i30 WAGON

 Le station wagon compatte sono le auto perfette per una serie di attività e di aziende e rimangono sotto l’attenta analisi dei responsabili delle flotte, anche se sono Suv e crossover a spopolare in questi anni. Ed è per questa ragione che le berline di maggior successo non mancano di avere in gamma una declinazione familiare che, nella maggior parte dei casi, non porta in dote rivoluzioni estetiche ma aggiunge spazio e comfort.

È questo il caso della Hyundai i30 wagon dedicata a coloro che necessitano di un bagagliaio capiente e in grado di stivare oggetti lunghi sino a 185 centimetri. Rispetto alla cinque porte, la i30 Wagon è più lunga di 25 centimetri, per un totale di 459 cm. Con il risultato di aumentare la capacità del baule da 395 a 602 litri.

Peraltro con la comodità di ottenere un pianale completamente piatto se si abbattono entrambi le sedute frazionabili della fila posteriore. Sotto la copertura trovano posto dei vani molto pratici che possono servire per riporre altri oggetti utili come le catene da neve e una torcia o per tenere lontano da occhi interessati un laptop, una borsa di documenti.

Gli interni sono curati e hanno come punto focale lo schermo touch screen da otto pollici posto a sbalzo al centro della plancia.

Intuitivo e pratico comprende il navigatore satellitare e dà la possibilità di connessione del proprio smartphone. I sedili sono avvolgenti e dotati sia della funzione di riscaldamento, sia di quella di rinfrescamento.

La versione scelta per lo Speciale Flotte è quella spinta dal turbodiesel 1.6 Crdi. Un motore quattro cilindri da 136 cv abbinato a un cambio robotizzato a doppia frizione a sette velocità. L’utilizzo della trasmissione automatica anche per una company car si rivela particolarmente apprezzabile in ambito cittadino o nelle lunghe code quando rende la guida meno stressante. Pavè, buche e rotaie del tram, invece, hanno consentito di apprezzare la taratura delle sospensioni e l’assetto morbido che garantiscono un buon comfort. Interessanti i consumi, e di conseguenza le emissioni, che la casa coreana indica in oltre 23 chilometri con un litro di gasolio, secondo gli standard di omologazione, e che nella pratica risultano un po’ ridimensionati, intorno ai 20 chilometri. Ma senz’altro in grado di soddisfare le politiche aziendali.

Qual è il punto di forza di i30 wagon? Sicuramente il comfort.

In viaggio, anche durante quelli più lunghi, si scopre una vettura comoda che punta sulla stabilità e sulla sicurezza dei passeggeri. D’altra parte il corredo di tecnologia è copioso e prevede di serie la frenata automatica di emergenza, il mantenimento della corsia, l’avviso al guidatore se dà segnali di stanchezza, l’oscuramento automatico degli abbaglianti, il cruise control, il bluetooth con comandi audio al volante, una buon impianto hi-fi.

La i30 Wagon 1.6 Crdi Style da 136 cv costa 28.850 euro, il cambio robotizzato 1.500 euro. Alle partite Iva e ai Codici fiscali, Hyundai i30 Wagon 1.6 Crdi Business viene proposta a 199 euro al mese per quattro anni, affitto che comprende Rc Auto, furto e incendio e manutenzione ordinaria. (a.asch.) <<  CONTINUA A LEGGERE >>