Auto ingolfata, cosa fare? Ecco come farla ripartire!

La tua auto è ingolfata? Non parte? Come far ripartire una macchina ingolfata? Leggi i rimedi e le soluzioni di PitstopAdvisor!

Cosa fare se l’auto è ingolfata? Come far partire una macchina ingolfata? Può capitare alle auto di vecchia data o a chi ha appena preso la patente, ma non solo, di far ingolfare il motore. Ma innanzitutto cosa significa avere l’auto ingolfata? Una macchina è ingolfata quando il motore non parte a causa di un accumulo di miscela nel cilindro che non permette la detonazione del carburante, per via delle candele bagnate dall’eccesso di liquido. PitstopAdvisor in questo articolo di spiegherà cosa fare se il motore della tua auto è ingolfato e come far ripartire la tua macchina.

Auto ingolfata - Ecco come farla ripartire

Ti puoi accorgere che il motore della tua auto è ingolfato perché se hai fatto alcuni tentativi per metterlo in moto, ma questi sono andati a vuoto, avrai notato che il motore si spegne, facendo una sorta di “sbuffo” finale. Avrai sentito poi ancora il motore che ha fatto qualche “rumorino” e poi immediatamente si è spento del tutto. A quel punto avrai sentito solo il rumore del motorino di avviamento.

Per prima cosa niente panico e ricorda, non tentare con insistenza di far partire l’auto, potresti far ingolfare ancora di più il motore!

Poi controlla lo stato delle candele, e ricorda che se sono bagnate non produrranno mai la scintilla in grado di bruciare il carburante. Se sono bagnate e non sei molto pratico di meccanica chiama subito un carroattrezzi, altrimenti se hai una buona manualità e sei piuttosto esperto devi smontare le candele e asciugarle accuratamente.

Se l’auto non è ancora partita e possiedi una macchina a carburatore, devi azionare l’aria manualmente e aprire il gas, così facendo l’aria farà defluire il carburante in eccesso nei collettori di scarico, permettendo così il normale funzionamento del motore.

Se la tua auto ha invece un motore ad iniezione, dovrai farla partire senza premere sull’acceleratore, perché, come detto prima, così facendo rischi di peggiorare la situazione inviando ancora carburante dove ce n’è già troppo. Se invece anziché premere l’acceleratore, ti aiuterai con la frizione, sarà la centralina a bilanciare il quantitativo aria / carburante, permettendo così la ripresa del motore.

Ricorda, se non hai una buona manualità o non sei esperto, per non arrecare ulteriori danni al motore è meglio che tu ti rivolga ad un’officina (se cerchi un’officina, la trovi su PitstopAdvisor) e qualora il problema si ripresentasse contatta subito un bravo meccanico.


Richiedi il miglior preventivo:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesta)

Il tuo comune di residenza (richiesto)

Il CAP del tuo comune di residenza (richiesto)

La targa del tuo veicolo (può esser utile all'officina)

Il tuo numero di telefono (può esser utile all'officina)

Il tuo messaggio [scrivi il motivo del tuo contatto e, per rispondere correttamente alla tua richiesta dandoti informazioni e costi pertinenti, libretto di circolazione alla mano, fornisci le informazioni sul tuo veicolo fondamentali per stilare un preventivo - marca e modello (voce D.3), numero di telaio (voce E), anno di immatricolazione (voce I), cilindrata (voce P.1), kw (voce P.2), alimentazione (voce P.3), numero di identificazione del motore (voce P.5), km percorsi (questo dato lo trovi sul tachimetro del tuo veicolo) << esempio: cambio pastiglie freni Fiat 500, anno 2011, telaio ZCP41xxxx, 1.3 multijet diesel 16V 75cv, codice motore AR323xx, 55kw, 16.000km percorsi]

Qui puoi allegare delle foto (ad esempio per lavori di carrozzeria, le foto sono utili per fare una stima della spesa necessaria per la riparazione)

Ai sensi e per gli effetti degli artt. 7, 13 e 15 Reg. UE 2016/679, dichiaro di aver preso visione dell’informativa sulla privacy per il trattamento dei dati personali per la specifica finalita':

Lascia un commento