Auto sportive da comprare: pura adrenalina e massima sicurezza

Auto sportive da comprare: JAGUAR F-PACE SVR

L’unica Suv opzionata dalla redazione di “Safe-Drive” per affrontare i 3 chilometri e 450 metri del Cremona Circuit è stata la Jaguar F-Pace SVR. Una scelta azzardata? Tutt’altro. La storia recente insegna che le dimensioni e le forme di un veicolo, sebbene incidano sulle prestazioni, possano trovare anche un ottimo compromesso con la sportività. La domanda rimane comunque spontanea: come può un’auto lunga 473 centimetri regalare adrenalina? Ecco la spiegazione di “Safe-Drive”. Intanto si tratta della versione SVR, acronimo di Special Vehicle Operations, ovvero la divisione del marchio Jaguar specializzata nella realizzazione di modelli unici.

Auto sportive da comprare 7

Il team di specialisti di questo centro tecnico ha aumentato la sua potenza del 44%: il motore 5.0 sovralimentato eroga 550 cv e 680 Newtonmetro di coppia, un cuore che pulsa velocemente e che porta la F-Pace SVR da zero-cento all’ora in 4,3 secondi mentre la velocità massima si attesta sui 283 km/h. Una Suv che potrebbe fare la Safety Car a Indianapolis.

Alcuni cambiamenti estetici permettono di distinguere a colpo d’occhio la versione ribelle da quella per così dire borghese. La SVR sfoggia paraurti esclusivi avanti e dietro, minigonne sulle fiancate e uno spoiler posteriore che riduce la portanza e la resistenza, e in questo modo assicura maggiore stabilità alle alte velocità e limita il rollio. Proprio nel paraurti posteriore trovano posto i quattro terminali di scarico che garantiscono una sonorità seducente, melodia per i puristi della sportività.

Auto sportive da comprare 8

L’anima racing viene espressa ovviamente anche all’interno dell’abitacolo, dove si notano i sedili anteriori sportivi, con supporto laterale, i rivestimenti trapuntati e il logo SVR in evidenza. L’aerodinamica è stata migliorata grazie alle prese d’aria maggiorate all’anteriore e nelle fiancate; anche sul cofano sono presenti delle bocchette che contribuiscono a estrarre l’aria calda dal vano motore. Dal punto di vista tecnico la divisione SVR ha lavorato sul telaio ricalibrando gli ammortizzatori e potenziando le molle anteriori e posteriori rispettivamente del 30 e 10%. Sul piccolo e tortuoso Circuito di Cremona la F-Pace SVR dà grandi soddisfazioni. Una volta impostati gli intuitivi settaggi sulla modalità “Race” (corsa), il sound del motore cambia e invade l’abitacolo. La massa di oltre due tonnellate si sposta facilmente e con gran rapidità; il cambio sequenziale a otto rapporti è molto veloce.

Per avere la massima maneggevolezza, durante il test in pista si è deciso di disattivare i controlli elettronici di sicurezza che tuttavia rimangono sempre parzialmente attivi.

ciò significa che si ottiene la giusta libertà di manovra, ma raggiunto un certo angolo, sia in accelerazione che nell’imbardata in curva, si reinseriscono automaticamente riportando la stabilità e garantendo grande sicurezza.

Auto sportive da comprare 9

La curiositĂ  di “Safe-Drive”, però, nel caso della F-Pace SVR è andata oltre e ha deciso di girare con la dinamica Suv inglese sulle strade della CittĂ  del Torrone. Maneggevole, scattante, capace di attrarre gli sguardi della gente, ha offerto un’altra interpretazione del piacere: muoversi nel traffico senza stress, aiutati dagli assistenti elettronici e collegati al mondo tramite il sistema di infotainment Touch Pro con schermo a sfioro da 10 pollici e una connessione wifi da 40 Gb. Insomma, i 104.225 euro che si sborsano per posteggiarla in garage sono soldi spesi bene, per la strada e per la pista. 

Alice Aschedamini

<< CONTINUA A LEGGERE >>