Cartelli stradali: riconoscere i segnali stradali verticali, orizzontali e manuali

Come riconoscere la segnaletica stradale nel dettaglio? Cosa indicano i cartelli 
stradali e come comportarsi? PitstopAdvisor vi spiega i segnali stradali.

Oggi PitstopAdvisor vi parla dei cartelli stradali. Gli incidenti stradali spesso sono causati da automobilisti troppo distratti, che non rispettano i cartelli stradali o che non ricordano proprio la segnaletica stradale. Conoscere i segnali stradali è fondamentale per una guida in sicurezza, tant’è che i cartelli stradali sono la prima cosa che s’impara a scuola guida. I cartelli stradali sono composti da simboli colorati e tutti hanno una loro precisa funzione, vediamo qual è.

Cartelli stradali, riconoscere i segnali stradali verticali, orizzontali e manuali

Innanzitutto ci sono diversi tipi di segnali stradali.

I segnali stradali possono essere:

  • Verticali: cioè quelli posti su appositi sostegni. Questi possono essere segnali di pericolo, obbligo, divieto, precedenza e indicazione.
  • Luminosi: come ad esempio il classico semaforo, il quale indica che con la luce rossa bisogna tassativamente fermarsi, con la luce gialla di iniziare a fermarsi se lo si vede in lontananza oppure se è troppo tardi per frenare di passare ed infine la luce verde che consente di riprendere la marcia. Oltre al semaforo classico c’è quello direzionale (con le frecce) e quello pedonale (per le persone).
  • Manuali: ovvero quei segnali che dà il vigile. Quando il vigile si mette frontale a voi con le braccia aperte corrisponde al rosso, quando ha il braccio alzato verticalmente corrisponde al giallo, quando invece si mette di profilo con un braccio teso nella vostra direzione corrisponde al verde.
  • Orizzontali: cioè quella segnaletica stradale tracciata sulla strada che serve per regolare la circolazione, un esempio classico sono le strisce pedonali.

Per conoscere i segnali stradali e impararli bene basta avere a disposizione una mappa con tutti i cartelli stradali e le loro definizioni.

Una soluzione veloce per ripassare i cartelli stradali è quella di cercarli sul web.

Per impararli invece è consigliabile frequentare una scuola guida e chiedere una copia del codice della strada, oppure comprare un libro che definisce e spiega dettagliatamente tutti i segnali stradali.