Archivi categoria: Riparazione Auto

Donne al volante pericolo costante? Neanche per idea!

Donne al volante pericolo costante? Macché! Negli ultimi 5 anni sono cresciute le donne che vanno in officina. Le donne sono sempre più attente alla manutenzione e riparazione auto. Tutti i dettagli su PitstopAdvisor.

Donne al volante pericolo costante? Neanche per idea! Midas Italia, la rete di assistenza automobilistica multimarca, ha commissionato un’indagine sul mercato automotive e aftermarket nel primo semestre 2016. Il risultato? Le quote rosa sono cresciute tra gli automobilisti, ma soprattutto tra i clienti di officine meccaniche. Il 76,9% degli automobilisti che si rivolgono ad un’officina sono uomini e il 23,1% donne, una quota costantemente in crescita negli ultimi 5 anni. In particolare, a differenza dell’uomo, il target femminile è più giovane (25-34 anni)… << CONTINUA A LEGGERE >>

Donne al volante pericolo costante? Neanche per idea!

Officina fai da te: attrezzi da meccanico da tenere in garage

Quali sono gli attrezzi indispensabili da tenere in box per un’ officina fai da te? Scopri su PitstopAdvisor qual è la lista degli strumenti e degli utensili necessari ad un meccanico fai da te.

Se te la cavi con i lavori di meccanica o se pensi di essere capace a risolvere da solo alcuni problemi relativi alla tua auto, manutenzioni o riparazioni, scopri in questo articolo di PitstopAdvisor quali sono gli attrezzi indispensabili che non possono mancare nel tuo garage. Ecco quindi la lista delle attrezzature necessarie per una vera e propria officina fai da te, nel tuo garage di casa… << CONTINUA A LEGGERE >>

Officina fai da te: attrezzi da meccanico da tenere in garage

Pasta abrasiva o polish per auto? Qual è meglio per togliere graffi e segni sulla macchina o sulla moto?

E’ meglio la pasta abrasiva o polish per auto per rimuovere piccoli segni o graffi dalla carrozzeria? E la cera invece? Scopri su PitstopAdvisor cosa sono, a cosa servono questi prodotti, come si usano e quali sono le differenze.

Meglio la pasta abrasiva o polish per auto? Capita praticamente a tutti di avere piccoli segni, righe o graffi superficiali sulla carrozzeria dell’auto o della moto. In tal caso non ti preoccupare, è possibile rimuoverli facilmente da solo, utilizzando i prodotti giusti. Ecco quindi i consigli di PitstopAdvisor per far tornare la tua carrozzeria come nuova… << CONTINUA A EGGERE >>

Pasta abrasiva o polish per auto? Qual è meglio per togliere graffi e segni sulla macchina o sulla moto

Riparazione auto: gli italiani spendono di più in officina

Gli italiani nel 2015 hanno speso 28,4 miliardi di euro in officina per la manutenzione e riparazione auto. Tutti i dettagli su PitstopAdvisor.

Nel 2015 gli italiani per la manutenzione e riparazione auto hanno speso ben 28,4 miliardi, che corrisponde al 4,8% in più rispetto al 2014, quando si erano spesi 27,1 miliardi di euro. Questi i dati rilevati dall’Osservatorio Autopromotec, struttura di ricerca di Autopromotec, la più famosa rassegna espositiva internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico. Quella del 2015 è stata la crescita maggiore dal 2008 (anno in cui è iniziata la crisi)! Ecco tutti i dettagli su PitstopAdvisor<< CONTINUA A LEGGERE >>

Riparazione auto - gli italiani spendono di più in officina.

Trucchi fai da te auto: 7 consigli per la manutenzione

Sei alla ricerca di trucchi fai da te auto? Ecco alcuni consigli e rimedi di PitstopAdvisor, da sperimentare a casa, per la cura e la manutenzione della tua auto.

Trucchi fai da te auto?! Cosa saranno mai? Si tratta di una raccolta di consigli, soluzioni e rimedi (molto homemade) per la cura, la manutenzione e la riparazione della macchina. E’ bene specificare che questi trucchi fai da te auto sono stati presi in Rete e sono stati scritti da utenti comuni, per cui non hanno nessuna comprovata efficacia. Se sei uno a cui piace sperimentare, non perderti questi trucchetti… a tuo rischio e pericolo però 😉 !… << CONTINUA A LEGGERE >>

Trucchi fai da te auto - 7 consigli per la manutenzione

Bocchette aria dell’auto: come riparare la bocchetta di ventilazione?

Come riparare le bocchette aria condizionata dell’auto? Cosa fare se una bocchetta di ventilazione non funziona più o se un’aletta si rompe? Scoprilo su PitstopAdvisor.

Come riparare le bocchette aria dell’auto? Cosa fare se una bocchetta di ventilazione non funziona più a dovere? Le bocchette aria sono fondamentali sia in inverno, per far fuoriuscire aria calda all’interno dell’abitacolo, che in estate, per far uscire l’aria condizionata fresca. Può capitare però che vi sia un problema che porti anche solo una delle bocchette a non funzionare più nel modo corretto: può esserci un accumulo di sporco oppure possono rompersi o uscire dalle guide le alette, a causa ad esempio di movimenti bruschi o quando si attacca il deodorante auto nel modo scorretto. Ecco dunque i consigli di PitstopAdvisor per riparare le bocchette aria dell’auto.

Bocchette aria dell’auto- come riparare la bocchetta di ventilazione?

Come riparare le bocchette aria dell’auto?

Per riparare le bocchette aria è sempre consigliabile rivolgersi ad una buona officina, se cerchi un’officina la trovi su PitstopAdvisor.com!

Se invece sei molto esperto e hai un’ottima manualità, per riparare le bocchette aria da solo, ecco cosa devi fare:

  • Procurati una spatola di plastica o un cacciavite a taglio con del nastro isolante avvolto intorno (per non danneggiare il cruscotto), delle pinzette ed eventuale colla per riparare una rottura.
  • Di solito le bocchette sono ad incastro, ma ci sono anche quelle posizionate al centro del cruscotto. Per queste ultime dovrai smontare una cornice e successivamente svitare delle viti per poterle sbloccare. Per quelle a incastro è sufficiente fare leva delicatamente tra la bocchetta di ventilazione e la plastica esterna, utilizzando la spatola o il cacciavite.
  • Una volta estratta la bocchetta dell’aria potrai verificare lo stato di pulizia e controllare il movimento delle alette. Pulisci in ogni caso la bocchetta dell’aria e se hai appurato che le alette erano semplicemente uscite dalla guida, è sufficiente riagganciarle nel modo corretto.
  • Per riagganciare le alette alla guida puoi utilizzare delle pinzette per provare a reinserire ogni singolo perno nella sede principale, fino a che non senti il “clic” del bloccaggio.
  • Se invece una o più alette si sono rotte puoi tentare di ripararle con una colla speciale per plastica o utilizzando una pasta che ti permette di rimodellare il pezzo, dandogli la forma che aveva prima.
  • Fatto questo, prima di rimontare la bocchetta, riprova il movimento delle alette.
  • Se è tutto a posto, puoi reinserire la bocchetta aria nel suo alloggio.

Se ti va, puoi comunque provvedere alla pulizia di tutte le bocchette aria per prevenire eventuali danni.

Richiedi il miglior preventivo in officina per riparare le bocchette aria dell’auto:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesta)

Il tuo comune di residenza (richiesto)

Il CAP del tuo comune di residenza (richiesto)

La targa del tuo veicolo (può esser utile all'officina)

Il tuo numero di telefono (può esser utile all'officina)

Il tuo messaggio [scrivi il motivo del tuo contatto e, per rispondere correttamente alla tua richiesta dandoti informazioni e costi pertinenti, libretto di circolazione alla mano, fornisci le informazioni sul tuo veicolo fondamentali per stilare un preventivo - marca e modello (voce D.3), numero di telaio (voce E), anno di immatricolazione (voce I), cilindrata (voce P.1), kw (voce P.2), alimentazione (voce P.3), numero di identificazione del motore (voce P.5), km percorsi (questo dato lo trovi sul tachimetro del tuo veicolo) << esempio: cambio pastiglie freni Fiat 500, anno 2011, telaio ZCP41xxxx, 1.3 multijet diesel 16V 75cv, codice motore AR323xx, 55kw, 16.000km percorsi]

Qui puoi allegare delle foto (ad esempio per lavori di carrozzeria, le foto sono utili per fare una stima della spesa necessaria per la riparazione)

Ai sensi e per gli effetti degli artt. 7, 13 e 15 Reg. UE 2016/679, dichiaro di aver preso visione dell’informativa sulla privacy per il trattamento dei dati personali per la specifica finalita':

Officina a domicilio: il meccanico che ripara l’auto a casa tua

PitstopAdvisor oggi parla dell’ officina a domicilio, il meccanico “mobile” che ripara l’auto o la moto direttamente a casa tua.

Sembra che sia arrivato anche in Italia un nuovo business: quello dell’ officina a domicilio. Considerando la diffusione sempre maggiore di auto e la scarsa occupazione, non c’è da stupirsi se qualcuno ha pensato ad una nuova figura professionale come quella del meccanico “mobile”, ossia un vero e proprio autoriparatore a domicilio, che interviene sull’auto direttamente a casa tua o sul tuo posto di lavoro. Ma non si tratta solo di una nuova figura professionale, l’assistenza a domicilio infatti è spesso un servizio aggiuntivo che alcune officine “standard” offrono per andare incontro il più possibile ai propri clienti. Scopri di più su PitstopAdvisor<< CONTINUA A LEGGERE >>

Officina a domicilio - il meccanico che ripara l’auto a casa tua

Clacson auto che non funziona? Cause e come ripararlo

Clacson auto bloccato? Il claxon della tua macchina non funziona? PitstopAdvisor ti dice quali possono essere le cause e le soluzioni per ripararlo.

Clacson auto che non funziona? Quali possono essere le cause? In questa guida PitstopAdvisor ti dice come fare per riparare il claxon della tua macchina. Il malfunzionamento del clacson auto può manifestarsi in svariati modi: il clacson potrebbe essere bloccato, potrebbe non suonare più, oppure potresti sentirlo suonare ma con un tono più basso del normale, o ancora potrebbe suonare a fasi alterne o solo in corrispondenza di determinate posizioni dello sterzo. Questi sono solo alcuni esempi di casi piuttosto comuni. Nel caso in cui riscontrassi un problema di questo tipo, continua a leggere questo articolo e scoprirai come riparare il tuo clacson auto.

Clacson auto che non funziona? Cause e come ripararlo.

Come riparare il clacson auto?

Innanzitutto è bene specificare che per riparare un clacson auto che non funziona, la soluzione migliore è quella di rivolgersi ad un bravo elettrauto o meccanico, in quanto se non sei molto esperto potresti arrecare ulteriori danni alla macchina.

Se cerchi un’officina vicino a te, la trovi su PitstopAdvisor.com!

In ogni caso, puoi comunque provare ad appurare da solo che il clacson abbia effettivamente un guasto.

Ecco come fare:

  • Per prima cosa prova il clacson facendoti aiutare da un’altra persona.
  • Apri il cofano e chiedi all’altra persona di provare a suonare il clacson. Se il suono è debole potrebbero non funzionare più le trombe e in questo caso è probabile che vadano sostituite. Rivolgiti in officina per questo tipo di intervento.
  • Il problema più comune che causa un malfunzionamento del clacson auto è legato a un fusibile bruciato.

N.B.: per sostituire il fusibile bruciato è altamente consigliato rivolgersi ad un buon elettrauto, in quanto potrebbe esserci un problema più complicato del semplice fusibile.

  • Altre cause comuni del malfunzionamento del clacson possono derivare da eventuali contatti del clacson corrosi o deteriorati.
  • Potrebbe anche essere che il pulsante del clacson sia rotto e vada sostituito. Anche in questo caso, vai in officina per questo intervento!

Il clacson auto è fondamentale per la tua sicurezza alla guida, per cui non trascurarne la manutenzione e la riparazione.

Richiedi il miglior preventivo in officina:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesta)

Il tuo comune di residenza (richiesto)

Il CAP del tuo comune di residenza (richiesto)

La targa del tuo veicolo (può esser utile all'officina)

Il tuo numero di telefono (può esser utile all'officina)

Il tuo messaggio [scrivi il motivo del tuo contatto e, per rispondere correttamente alla tua richiesta dandoti informazioni e costi pertinenti, libretto di circolazione alla mano, fornisci le informazioni sul tuo veicolo fondamentali per stilare un preventivo - marca e modello (voce D.3), numero di telaio (voce E), anno di immatricolazione (voce I), cilindrata (voce P.1), kw (voce P.2), alimentazione (voce P.3), numero di identificazione del motore (voce P.5), km percorsi (questo dato lo trovi sul tachimetro del tuo veicolo) << esempio: cambio pastiglie freni Fiat 500, anno 2011, telaio ZCP41xxxx, 1.3 multijet diesel 16V 75cv, codice motore AR323xx, 55kw, 16.000km percorsi]

Qui puoi allegare delle foto (ad esempio per lavori di carrozzeria, le foto sono utili per fare una stima della spesa necessaria per la riparazione)

Ai sensi e per gli effetti degli artt. 7, 13 e 15 Reg. UE 2016/679, dichiaro di aver preso visione dell’informativa sulla privacy per il trattamento dei dati personali per la specifica finalita':

Fendinebbia che non funzionano? Ecco cosa fare

Se i fari fendinebbia della tua auto non funzionano e non si accedono, scopri su 
PitstopAdvisor come fare per ripararli.

Fendinebbia che non funzionano? In inverno soprattutto, i fari fendinebbia sono più che un optional, si tratta infatti di elementi molto importanti per agevolare la guida in condizioni di scarsa visibilità e garantire così la nostra sicurezza in auto. Se i fari fendinebbia della tua auto non dovessero accendersi o se hai notato che non funzionano, è necessario ripararli al più presto. PitstopAdvisor ti spiega dunque come fare.

Fendinebbia che non funzionano? Ecco cosa fare.

Come riparare i fari fendinebbia che non funzionano?

Innanzitutto se non hai molta manualità e sufficiente esperienza, è meglio che per riparare i fendinebbia della tua auto ti rivolga in officina.

Se cerchi un’officina, la trovi su PitstopAdvisor.com.

Considera che se un fendinebbia non funziona, non è detto che sia rotto, per cui vediamo quali possono essere i problemi e come risolverli.

1° caso: un fendinebbia potrebbe essere bruciato.

Per appurare se un fendinebbia è bruciato o meno, dovrai estrarlo comprimendo il guscio di plastica nera dentro il quale il fendinebbia è alloggiato e tirandolo fuori dalle due linguette metalliche.

A questo punto controlla la lampadina e se necessario recati (con la lampadina in essere) presso un negozio di ricambi o un ipermercato e acquistane una nuova da sostituire con la vecchia.

2° caso: i cavi elettrici potrebbero essere staccati.

Inizia ad aprire il cofano dell’auto per capire cosa non va. Potrebbero essere staccati dei cavi elettrici che portano l’alimentazione ai fendinebbia. Questi fili sono collegati da un piccolo morsetto alla lampadina, questo morsetto magari è solo staccato e va rimesso in posizione.

3° caso: un fendinebbia è rotto.

In questo caso potrebbero esserci ulteriori problemi, spesso elettrici, ma più complessi. E’ bene quindi che ti rechi in officina per non arrecare danni all’auto.

In inverno specialmente, non sottovalutare l’efficienza dei tuoi fari auto e, se necessario, ripara al più presto i fendinebbia che non funzionano.

Richiedi il miglior preventivo in officina:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesta)

Il tuo comune di residenza (richiesto)

Il CAP del tuo comune di residenza (richiesto)

La targa del tuo veicolo (può esser utile all'officina)

Il tuo numero di telefono (può esser utile all'officina)

Il tuo messaggio [scrivi il motivo del tuo contatto e, per rispondere correttamente alla tua richiesta dandoti informazioni e costi pertinenti, libretto di circolazione alla mano, fornisci le informazioni sul tuo veicolo fondamentali per stilare un preventivo - marca e modello (voce D.3), numero di telaio (voce E), anno di immatricolazione (voce I), cilindrata (voce P.1), kw (voce P.2), alimentazione (voce P.3), numero di identificazione del motore (voce P.5), km percorsi (questo dato lo trovi sul tachimetro del tuo veicolo) << esempio: cambio pastiglie freni Fiat 500, anno 2011, telaio ZCP41xxxx, 1.3 multijet diesel 16V 75cv, codice motore AR323xx, 55kw, 16.000km percorsi]

Qui puoi allegare delle foto (ad esempio per lavori di carrozzeria, le foto sono utili per fare una stima della spesa necessaria per la riparazione)

Ai sensi e per gli effetti degli artt. 7, 13 e 15 Reg. UE 2016/679, dichiaro di aver preso visione dell’informativa sulla privacy per il trattamento dei dati personali per la specifica finalita':

Atti vandalici auto: cosa fare e come fare denuncia?

Cosa copre la polizza assicurativa RC auto per atti vandalici? Cosa fare e come fare 
denuncia in caso di atto vandalico alla macchina? Te lo spiega PitstopAdvisor.

Cosa fare in caso di atti vandalici auto? Ma innanzitutto cosa si intende per atti vandalici auto e cosa copre quindi l’RC Auto? Per atti vandalici auto si intende un danneggiamento o un atto di teppismo del tipo: portiera dell’auto rigata, vetri rotti o ruote tagliate, gesti insomma di vandalismo e violenza così come i danni arrecati da un evento terroristico o sociopolitico, ad esempio l’imbrattamento della macchina con bombolette spray o l’auto incendiata da parte di alcuni manifestanti violenti. Tutto ciò viene coperto dall’assicurazione auto per atti vandalici.

Atti vandalici auto- cosa fare e come fare denuncia

Purtroppo questi gesti violenti non accennano a diminuire e causano dei danni anche di grande entità, costringendo il proprietario dell’auto a portala presso un carrozziere o in officina.

Se cerchi una carrozzeria, un gommista o un’officina, vai su PitstopAdvisor.com!

Se la tua auto ha subito uno dei danni riportati sopra (o analoghi), ecco cosa devi fare.

Cosa fare in caso di atti vandalici auto?

Per prima cosa è necessario fotografare l’entità del danno da più angolazioni, per testimoniare ciò che è avvenuto. Ricorda di fare una foto anche della targa. Oggi tutti abbiamo uno smartphone per cui non trascurare questo passaggio!

Fatto questo, ora bisogna sporgere denuncia ai carabinieri.

I carabinieri metteranno tutto a verbale e inseriranno l’indicazione del luogo in cui è avvenuto il danno, l’entità del danno e altre informazioni sulla tua auto.

A questo punto devi chiamare la tua compagnia assicurativa e accertarti che la tua polizza RC auto copra gli atti vandalici auto.

Se sei coperto per atti vandalici auto devi inviare alla tua compagnia assicurativa la copia della denuncia fatta dai carabinieri e le foto che attestano che è stato commesso un danno evidente alla tua auto.

Fatto ciò dovrai fissare un appuntamento con un perito che si occupa di questi casi specifici, per constatare l’entità del danno subito.

Questo passaggio è necessario in quanto non è raro che vi siano tentativi di truffa alle compagnie assicurative!

Dopo di che dovrai portare l’auto in officina o in carrozzeria o dal gommista, a seconda del danno, pagare tu la fattura e inviarne copia alla compagnia assicurativa in attesa del rimborso.

Nel caso invece in cui tu non sia coperto per atti vandalici auto, l’iter da seguire è il medesimo, ma dovrai pagare di tasca tua il danno subito in toto, senza ottenere alcun rimborso.

Per questo motivo quando stipuli la polizza RC auto, valuta con attenzione se sottoscrivere anche gli atti vandalici auto ;)!

Richiedi il miglior preventivo in officina, in carrozzeria o dal gommista:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesta)

Il tuo comune di residenza (richiesto)

Il CAP del tuo comune di residenza (richiesto)

La targa del tuo veicolo (può esser utile all'officina)

Il tuo numero di telefono (può esser utile all'officina)

Il tuo messaggio [scrivi il motivo del tuo contatto e, per rispondere correttamente alla tua richiesta dandoti informazioni e costi pertinenti, libretto di circolazione alla mano, fornisci le informazioni sul tuo veicolo fondamentali per stilare un preventivo - marca e modello (voce D.3), numero di telaio (voce E), anno di immatricolazione (voce I), cilindrata (voce P.1), kw (voce P.2), alimentazione (voce P.3), numero di identificazione del motore (voce P.5), km percorsi (questo dato lo trovi sul tachimetro del tuo veicolo) << esempio: cambio pastiglie freni Fiat 500, anno 2011, telaio ZCP41xxxx, 1.3 multijet diesel 16V 75cv, codice motore AR323xx, 55kw, 16.000km percorsi]

Qui puoi allegare delle foto (ad esempio per lavori di carrozzeria, le foto sono utili per fare una stima della spesa necessaria per la riparazione)

Ai sensi e per gli effetti degli artt. 7, 13 e 15 Reg. UE 2016/679, dichiaro di aver preso visione dell’informativa sulla privacy per il trattamento dei dati personali per la specifica finalita':