Compravendita auto tra privati: quale garanzia scegliere?

Cosa succede se compro un’auto usata da un privato e poi si rompe? Quale garanzia ho? Oggi su PitstopAdvisor parliamo della compravendita auto tra privati.

Hai deciso di comprare un’auto usata da un privato. Grazie al web oggi puoi scegliere la tua nuova auto usata tra migliaia di proposte. Ma quando hai finalmente individuato quella che fa per te, c’è un dubbio che ti rimane, una domanda che accompagna ogni acquisto di un’auto usata: e se poi si rompe?

La pratica molto diffusa dell’acquisto dell’auto usata da un privato, che in Italia rappresenta il 60% dei passaggi di proprietà, generalmente offre la possibilità di risparmiare un bel po’ sul prezzo di listino dell’auto, ma tutti sappiamo che comporta anche qualche rischio in più. Per tutelarti puoi però attivare un’apposita garanzia sulle auto usate dedicata ai privati che interviene in caso di rotture e si occupa della riparazione.

Se ti rivolgi a una concessionaria o ad un autosalone, facendo attenzione a selezionarlo tra quelli più affidabili per non rischiare di trovarti con un contachilometri alterato, spendi qualcosa in più ma potrai rivalerti su di lui per eventuali difetti. In caso di guasto, infatti, il consumatore è tutelato dalle norme del Codice del Consumo sulla Garanzia Legale che impone al venditore di intervenire per proteggere l’acquirente da spese inattese.

Se invece acquisti da un privato ottieni sicuramente un notevole risparmio sull’auto e limiti le possibilità di incappare in un auto “schilometrata”, specialmente se la vettura non ha avuto altri passaggi di proprietà, ma in caso di guasti non c’è Garanzia<< CONTINUA A LEGGERE >>

Compravendita auto tra privati: quale garanzia scegliere?