Fari allo xeno o fanali normali? Pro e contro dei fari xenon

Cos’è lo xeno?

Lo xeno, detto anche xenon, è un gas impiegato ormai da tempo per la produzione di lampade e di lampadine, poiché quando questo gas viene sottoposto ad una forte scarica di elettricità, produce un fascio di luce color bianco puro che tende all’azzurro chiaro: nei fari allo xeno dell’auto non c’è quindi nessuna lampadina!

Ma quali sono dunque i vantaggi dei fari allo xeno?

In primis i fari xenon sono più affidabili rispetto ai fari normali perché sono più resistenti allo stress e molto più duraturi. Inoltre i fari allo xeno producono un raggio di illuminazione molto più ampio e potente rispetto ai normali fari alogeni.

Parliamo ora invece degli svantaggi dei fari allo xeno.

Che difetti hanno i fari xenon?

Un difetto dei fari allo xeno è il loro bisogno di energia in fase di avvio, ovvero il gas ha bisogno di essere stimolato per emettere luce e impiega più tempo a riscaldarsi, richiedendo quindi maggiore energia rispetto a quella necessaria per il funzionamento dei fari tradizionali. Inoltre un faro allo xeno per lavorare correttamente necessita di una corrente fra i ventimila ed i trentamila volt, pertanto i dispositivi che ne garantiscono il funzionamento non sono molto economici. Infine i fari xenon è vero che avvantaggiano la visuale di chi guida, ma talvolta possono dar fastidio a chi guida nel senso opposto al nostro.

Ricorda, prima di acquistare un kit di fari allo xeno per la tua auto verifica che i fari che stai per comprare siano omologati, siano idonei alla tua macchina e che la tua auto sia in grado di supportare i fari xenon.


Richiedi il miglior preventivo:

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesta)

    Il tuo comune di residenza (richiesto)

    Il CAP del tuo comune di residenza (richiesto)

    La targa del tuo veicolo (può esser utile all'officina)

    Il tuo numero di telefono (può esser utile all'officina)

    Il tuo messaggio [scrivi il motivo del tuo contatto e, per rispondere correttamente alla tua richiesta dandoti informazioni e costi pertinenti, libretto di circolazione alla mano, fornisci le informazioni sul tuo veicolo fondamentali per stilare un preventivo - marca e modello (voce D.3), numero di telaio (voce E), anno di immatricolazione (voce I), cilindrata (voce P.1), kw (voce P.2), alimentazione (voce P.3), numero di identificazione del motore (voce P.5), km percorsi (questo dato lo trovi sul tachimetro del tuo veicolo) << esempio: cambio pastiglie freni Fiat 500, anno 2011, telaio ZCP41xxxx, 1.3 multijet diesel 16V 75cv, codice motore AR323xx, 55kw, 16.000km percorsi]

    Qui puoi allegare delle foto (ad esempio per lavori di carrozzeria, le foto sono utili per fare una stima della spesa necessaria per la riparazione)

    Ai sensi e per gli effetti degli artt. 7, 13 e 15 Reg. UE 2016/679, dichiaro di aver preso visione dell’informativa sulla privacy per il trattamento dei dati personali per la specifica finalita':