Frizione auto, quando cambiarla o rigenerarla? Come vedere se è consumata o bruciata e prezzi

Frizione auto, quando cambiarla?

Innanzitutto la frizione è un elemento di fondamentale importanza sull’auto, che ci consente di cambiare le marce. Se questa non funziona al meglio, le prestazioni e la nostra sicurezza alla guida sono in serio pericolo.

A tal proposito, non c’è un tempo definito o un chilometraggio preciso entro cui una frizione va cambiata.

La frizione dell’auto va cambiata se ci accorgiamo che c’è qualcosa che non va. Nello specifico, può darsi che la frizione vada sostituita se noti che:

  • Il pedale della frizione è molto duro e pesante rispetto al solito.
  • Se senti grattare quando cambi marcia.
  • Fai fatica a cambiare le marce.
  • Se la frizione fa dei rumori strani quando premi sul pedale.
  • Se avverti dei colpi o degli “strattoni” quando metti in moto.
  • Anche la frizione che slitta è un segnale inequivocabile di usura e si presenta quando il motore sale di giri ma l’auto non aumenta di velocità in proporzione.
  • Se senti un odore acre, la frizione potrebbe essere invece bruciata.

Qualora dovessi accorgerti di uno o più sintomi riportarti qui sopra, vai subito dal meccanico!

Se cerchi una buona officina vicino a te, la trovi su PitstopAdvisor.com 😉 !

Attenzione poi a come utilizzi la frizione, perché mantenerla in uno stato ottimale dipende anche da te e dal tuo stile di guida. Ad esempio, per preservarla al meglio, non dovresti premere troppo forte il pedale della frizione, né tenerlo premuto molto più del necessario.

Un’altra cattiva abitudine (comune a moltissimi automobilisti) è anche quella di tenere sempre il piede premuto sulla frizione quando si sta fermi al semaforo, mettendo anche il cambio in folle.

Leggi anche: Frizione auto: come usarla e come capire il punto di stacco?

Frizione auto, quando cambiarla e quando invece rigenerarla?

Un’alternativa alla sostituzione della frizione è la rigenerazione, praticata da molte aziende specializzate.

Quest’operazione va fatta solamente se la frizione della macchina non è danneggiata in maniera irreparabile.

La rigenerazione consiste nella rimozione di tutto il ferodo residuo della frizione mediante una pulitrice, dopodiché la frizione viene pulita, lavata e soffiata con l’aria compressa. A questo punto viene applicata sopra una superficie di materiale nuovo (solitamente carbonio o kevlar) e alla fine il tutto viene messo in un forno professionale per la cottura.

Una volta terminata la cottura, la frizione viene lasciata raffreddare per qualche ora e nuovamente ripulita, per poi essere sottoposta al rodaggio finale.

Ovviamente la rigenerazione ha costi inferiori rispetto alla sostituzione, ma come detto sopra, non sempre si può fare. Parlane con il tuo meccanico di fiducia 😉 !

Quanto costa cambiare la frizione dell’auto?

Se devi quindi sostituire la frizione della tua macchina, considera che il prezzo varia in base alla marca e al modello di auto.

Di solito per un nuovo kit frizione di un’utilitaria, comprensivo del costo della manodopera in officina, spendi sui 350 euro.

Per questo tipo di sostituzione, anche se magari sul web puoi spendere meno, è sconsigliato il fai da te perché si tratta di un’operazione molto complicata e rischi di danneggiare l’auto o di mettere a rischio la tua sicurezza! 

Può interessarti anche: Guasto alla frizione dell’auto, cosa fare? Come riconoscere i principali guasti alla frizione?

Richiedi il miglior preventivo in officina:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesta)

Il tuo comune di residenza (richiesto)

Il CAP del tuo comune di residenza (richiesto)

La targa del tuo veicolo (può esser utile all'officina)

Il tuo numero di telefono (può esser utile all'officina)

Il tuo messaggio [scrivi il motivo del tuo contatto e, per rispondere correttamente alla tua richiesta dandoti informazioni e costi pertinenti, libretto di circolazione alla mano, fornisci le informazioni sul tuo veicolo fondamentali per stilare un preventivo - marca e modello (voce D.3), numero di telaio (voce E), anno di immatricolazione (voce I), cilindrata (voce P.1), kw (voce P.2), alimentazione (voce P.3), numero di identificazione del motore (voce P.5), km percorsi (questo dato lo trovi sul tachimetro del tuo veicolo) << esempio: cambio pastiglie freni Fiat 500, anno 2011, telaio ZCP41xxxx, 1.3 multijet diesel 16V 75cv, codice motore AR323xx, 55kw, 16.000km percorsi]

Qui puoi allegare delle foto (ad esempio per lavori di carrozzeria, le foto sono utili per fare una stima della spesa necessaria per la riparazione)

Ai sensi e per gli effetti degli artt. 7, 13 e 15 Reg. UE 2016/679, dichiaro di aver preso visione dell’informativa sulla privacy per il trattamento dei dati personali per la specifica finalita':