Libretto di circolazione: come leggere la carta di circolazione auto?

Come si legge il libretto di circolazione auto? Su PitstopAdvisor la legenda per leggere facilmente i codici e le sigle della carta di circolazione.

Il libretto di circolazione auto è un documento indispensabile affinché un veicolo possa circolare. La carta di circolazione (o libretto) si compone di quattro pagine, fronte-retro, contenenti tutte le informazioni tecniche inerenti ad un veicolo e i dati relativi al suo proprietario. Alcuni di questi dati importanti riguardano ad esempio le emissioni inquinanti, gli pneumatici omologati, i consumi dichiarati, le dimensioni e una serie di codici identificativi delle specifiche del mezzo. Vista la grande quantità di informazioni, non è sempre facile leggere il libretto di circolazione. Oggi PitstopAdvisor ti spiega dunque come si legge la carta di circolazione auto.

Libretto di circolazione - come leggere la carta di circolazione auto?

Come si legge la carta di circolazione?

Prima di scendere nel dettaglio della legenda è opportuno ricordare che fino a poco tempo fa avevamo due documenti in auto: il certificato di proprietà e la carta di circolazione. Dal 5 ottobre 2015 il certificato di proprietà dei veicoli è diventato digitale e chiunque acquisti un veicolo, nuovo o usato, non riceve più il consueto documento cartaceo, ma una ricevuta dell’avvenuta registrazione che contiene anche il codice di accesso personalizzato con il quale visualizzare online il certificato di proprietà.

Ricordiamo invece che per poter circolare è necessario tenere sempre in auto il cartaceo del libretto di circolazione.

Libretto di circolazione - come leggere la carta di circolazione auto? 3

Come leggere il libretto di circolazione?

Ecco la legenda voce per voce.

A – spazio nel quale è riportata la targa dell’auto

B – Data di prima immatricolazione

C – E’ la sezione riservata ai dati del proprietario o intestatario. Nel dettaglio

C.1.1 e C.1.2 – Dati intestatario della carta di circolazione

C.2.1 e C.2.2 – Nome e cognome del proprietario del veicolo

C.3 – Persona fisica che può disporre del mezzo a titolo diverso da quello del proprietario; C.3.1 – C.3.2 – C.3.3: nome, cognome e indirizzo del soggetto

C.5, C.6 e C.7 – Voci presenti qualora intervenga un cambiamento dei dati nominativi (C.1) ma non venga rilasciato un nuovo libretto

La seconda pagina è dedicata all’elencazione delle caratteristiche del veicolo.

D.1 – Marca

D.2 – Modello

D.3 – Denominazione commerciale

E – Numero d’identità del veicolo, numero del telaio

F – Massa

F.1 – Massa massima ammissibile

F.2 – Massa massima ammissibile del veicolo in servizio nello Stato di immatricolazione

F.3 – Massa massima ammessa dell’insieme

G – Massa del veicolo in servizio carrozzato in kg

H – Durata di validità, se non illimitata

I – Data di immatricolazione alla quale si riferisce il libretto

J – Categoria del veicolo; J.1 – Destinazione e uso; J.2 – Carrozzeria

K – Numero di omologazione

L – Numero di assi

M – Interasse

N – Per i mezzi di massa superiore alle 3.5 tonnellate, indica la ripartizione della massa sui vari assi, identificati come N.1; N.2; N.3; N.4; N.5

O – Massa massima ammessa a rimorchio

O.1 – Rimorchio frenato (espresso in kg); O.2 – Rimorchio non frenato (espresso in kg)

P – Motore

P.1 – cilindrata; P.2 – potenza massima in kilowatt; P.3 – Alimentazione (benzina/diesel);

P.4 Рregime in giri/min al quale ̬ espressa la potenza; P.5 РNumero di serie del motore

Q – rapporto peso/potenza per i motocicli, riportato in Kw/kg

R – Colore

S – Posti a sedere; S.1 numero di posti a sedere compreso il conducente;

S.2 – Numero di posti in piedi eventualmente disponibili

T – Velocità massima

U – Rumorosità in decibel; U.1 – a veicolo fermo; U.2 – regime motore in giri/min

U.3 – a veicolo in marcia

V – Emissioni inquinanti (espresse in g/km o g/kwh)

V.1 – Co2; V.2- HC; V.3 NOx; V.4 – HC + NOx; V.5 particolato (per motori diesel); V.6 – regime di assorbimento per motori diesel (in giri/min); V.7 – Co2; V.8 – consumo dichiarato in litri/100 km nel ciclo misto; V.9 – Classe di emissioni inquinanti (Euro 1, Euro 2, Euro 6, ecc…) espressa con dicitura della versione applicabile

W – Capacità del serbatoio