Donne e auto nuova: meno budget ma più preparazione degli uomini nel processo di scelta e acquisto

Donne e auto nuova: il gentil sesso spende €5.500 in meno rispetto agli uomini per comprare una macchina nuova, ma per il 42% di queste i bassi consumi sono una priorità. Lancia, Citroën e Toyota i marchi con le percentuali più elevate di richieste femminili. Tutti i dettagli su PitstopAdvisor.

Donne e auto nuova. La scelta della macchina nuova è un processo influenzato da tanti fattori, tra cui il potere di acquisto, le esigenze pratiche della propria quotidianità, i gusti estetici e i costi di gestione. Che conseguenze hanno sulle donne tutti questi fattori? E che differenze ci sono tra i due sessi? È la domanda che si è posto il portale DriveK  – leader in Europa per la scelta e la configurazione dell’auto nuova.

Gli advisor di DriveK, che ogni giorno aiutano gli utenti della piattaforma a scegliere l’automobile giusta, hanno scoperto molte curiosità sull’approccio del gentil sesso alla scelta dell’auto. Ribaltando stereotipi e luoghi comuni che le vogliono impacciate quando si parla di motori, le donne si sono rivelate in generale più preparate degli uomini. Se la durata del processo di scelta e acquisto dura mediamente 90 giorni, prima ancora di parlare con un consulente o visitare un concessionario le donne si documentano più degli uomini sulle caratteristiche tecniche dei veicoli che preferiscono e in fase di scelta ponderano meglio le alternative a disposizione. Sono più consapevoli delle proprie possibilità economiche e si dichiarano più interessate a dati tecnici come i consumi (42% vs 35% degli uomini), in un’ottica di sempre maggiore attenzione all’ambiente, oltre che al portafogli… << CONTINUA A LEGGERE >>

Donne e auto nuova: meno budget ma più preparazione degli uomini nel processo di scelta e acquisto

Citroen C5 Aircross: ecco la prova di Simone – Test Drive

Tester per un giorno a bordo della nuova Citroen C5 Aircross è Simone Pozzo, che si cala nei panni di giornalista automotive e analizza pregi e difetti della nuova Citroen C5 Aircross 2019.

Questa mia esperienza con la nuova vettura francese Citroen C5 Aircross, nello splendido scenario del territorio della Franciacorta, è stata semplicemente meravigliosa. Ho provato questo SUV di ultima generazione nella versione con motorizzazione 1.6 a benzina da 181 cv e 133 kw di potenza, in allestimento Shine. Questo comprende un’utilissima ricarica Wi-Fi per smartphone, parcheggio assistito, fari full led, sedili posteriori scorrevoli e abbattibili e sospensioni progressive… << CONTINUA A LEGGERE >>

Citroen C5 Aircross: ecco la prova di Simone – Test Drive

Marchi auto a cui gli italiani sono più fedeli: quali sono?

Marchi auto a cui gli italiani sono più fedeli: quali sono? A San Valentino DriveK testa la fedeltà degli italiani alle prese con la scelta dell’auto nuova. Scoprine di più su PitstopAdvisor.

Marchi auto a cui gli italiani sono più fedeli: quali sono? San Valentino è il momento in cui dichiarare amore e, se possibile, fedeltà eterna. Ma se l’oggetto del desiderio non fosse il proprio partner, ma l’automobile? Il portale DriveK  – leader in Europa per la scelta e la configurazione dell’auto nuova – ha provato a testare la fedeltà degli italiani ai brand delle quattro ruote, scoprendo che non tutti sono pronti a impegnarsi per la vita con la stessa casa.

Chi ricorre ad un comparatore non sempre è intenzionato a “tradire” il proprio brand. A volte, come in amore, guardarsi intorno serve anche a confermare le proprie sicurezze e a tornare dalla dolce metà ancora più innamorati di prima. È il caso dei proprietari di auto Fiat, che passano a pieni voti la prova. Scorrendo la classifica delle auto più permutate in relazione a quelle più richieste dai singoli automobilisti, si scopre che ben il 34,8% di coloro che possiedono una Fiat, al momento di cambiare auto, punta a legarsi di nuovo allo storico marchio italiano<< CONTINUA A LEGGERE >>

Marchi auto a cui gli italiani sono più fedeli: quali sono?

Immatricolazioni auto Gennaio 2019: dati e classifica dei modelli più venduti in Italia

Scopri su PitstopAdvisor quali sono i dati relativi alle immatricolazioni auto Gennaio 2019 e guarda la classifica delle auto più vendute in Italia durante il primo mese dell’anno nuovo.

Dopo aver chiuso un 2018 in negativo, con un -3,11% di immatricolazioni rispetto al 2017 (su base annua), anche le immatricolazioni auto Gennaio 2019 hanno fatto registrare un calo del -7,55% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Fra i marchi che hanno ottenuto i risultati migliori ci sono Lancia, con un + 55,36%, e Dacia, con un + 25,72%. Ma scopriamo subito su PitstopAdvisor la classifica delle auto più vendute in Italia a Gennaio 2019… << CONTINUA A LEGGERE >>

Immatricolazioni auto Gennaio 2019: dati e classifica dei modelli più venduti in Italia

Concessionari auto: in Europa uno su due non è ancora digitale

MotorK presenta lo studio “European Franchised Dealer Sites: lo stato della presenza digitale della distribuzione automotive”. Solo il 4% dei siti prevede la possibilità di utilizzare una chat live,  il 22% non possiede un form la prenotazione di un test drive. Scopri tutti i dettagli su PitstopAdvisor.

Milano, gennaio 2019. Più di metà (il 56%) dei siti web dei concessionari europei non è aggiornata con le funzionalità di base che un sito web moderno dovrebbe avere, dimostrando di non essere all’altezza delle aspettative di un utente che vorrebbe comprare un’auto. Il 54% dei siti, ad esempio, non permette di visualizzare le auto nuove o usate disponibili al momento. Mentre strumenti come i calcolatori finanziari, i simulatori di finanziamenti e le valutazioni per la permuta sono largamente assenti (nell’86% dei casi). Questi sono solo alcuni dei risultati dello studio “European Franchised Dealer Sites: Lo stato della presenza digitale della distribuzione automotive”, condotto da MotorK (https://www.motork.io), la scaleup italiana che sta innovando a livello europeo l’intero comparto digitale automotive… << CONTINUA A LEGGERE >>

Concessionari auto: in Europa uno su due non è ancora digitale

Auto dell’Anno 2019: quali sono i sette modelli in finale?

Quali sono le sette auto finaliste del concorso Car Of The Year 2019? Scopri su PitstopAdvisor quali sono i modelli candidati al premio Auto dell’Anno 2019.

Quali sono i modelli candidati al premio Auto dell’Anno 2019? Dalle 36 auto selezionate inizialmente, sono rimaste in gara solo 7 finaliste del concorso “Car of the Year 2019”. Tra i modelli candidati al primo premio ci sono un’auto 100% elettrica, due berline tradizionali, una berlina premium, una berlina di segmento superiore, un SUV e una sportiva biposto, ma nemmeno un’italiana. Scopriamo su PitstopAdvisor quali sono i 7 modelli in finale… << CONTINUA A LEGGERE >>

Auto dell’Anno 2019: quali sono i sette modelli in finale?

Immatricolazioni auto 2018: dati e classifica dei modelli più venduti in Italia

Scopri su PitstopAdvisor quali sono i dati relativi alle immatricolazioni auto 2018 e guarda la classifica delle auto più vendute in Italia durante gli ultimi 12 mesi.

Come sono andate le vendite di auto durante l’anno 2018? Le immatricolazioni auto 2018 hanno registrato un calo del – 3,11% rispetto all’anno 2017.  Fra i marchi che hanno ottenuto i risultati migliori ci sono Jeep, con un + 70,77%, e Volkswagen, con un + 12,35%. Ma scopriamo subito su PitstopAdvisor la classifica delle auto più vendute in Italia nel corso del 2018… << CONTINUA A LEGGERE >>

Immatricolazioni auto 2018: dati e classifica dei modelli più venduti in Italia

Honda CrV 2018: ecco la prova di Andrea – Test Drive

Tester per un giorno a bordo della nuova Honda CrV 2018 è Andrea Lanzone, che si cala nei panni di giornalista automotive e analizza pregi e difetti della nuova Honda CrV 2018.

Un saluto agli appassionati del mondo dei motori,mi chiamo Andrea ho 37 anni e mi occupo di Marketing online. Ho avuto il piacere di testare, per la redazione di Safe-Drive, la Honda CrV 2018, arrivata alla sua quinta generazione nella versione Elegance con cambio automatico e trazione 4ad.

Il nuovo suv Honda CrV 2018 è stato completamente rinnovato nell’estetica e cambiano anche le misure: il passo è aumentato di 30 mm, mentre la lunghezza rimane invariata: 4 metri e 60.

Il frontale è stato rinnovato, a partire dai fari molto più allungati e sportivi, al centro è presente il logo Honda cromato con dimensioni generose, con un vistoso inserto cromato che si allunga da parte a parte. In basso è presente una parte in plastica nera che dà un tocco più off road.

La parte posteriore è stata completamente rinnovata, appare spigolosa, muscolosa… in generale la sensazione è di un suv con un’anima da vera fuoristrada… << CONTINUA A LEGGERE >>

Honda CrV 2018: ecco la prova di Andrea – Test Drive

Auto a noleggio: guida all’acquisto dei 6 modelli in prova – Test Drive [Speciale]

L' auto a noleggio è per tutti, non solo per le aziende. Oggi gli operatori del noleggio e del car sharing offrono una mobilità che va da 15 minuti a cinque e più anni, destinata anche ai codici fiscali. Scoprine di più su PitstopAdvisor.

A cura della redazione di Safe-Drive, foto Thomas Maccabelli  –  L’ auto a noleggio è per tutti, non solo per le aziende. Il traguardo dei 2 milioni di immatricolazioni per il 2018 si fa più vicino. A supporto di questa previsione non vi è solo il fatto che i concessionari, interpellati dal Centro Studi Promotor, manifestano una moderata fiducia sull’evoluzione della domanda nei prossimi mesi. Parlano i numeri. In agosto sono state immatricolate in Italia 91.551 autovetture. Con un incremento sullo stesso mese del 2017 del 9,46% e ciò nonostante un giorno lavorato in meno che vale circa un 4,5%. Il cumulato da gennaio ad agosto tocca così 1.365.947 immatricolazioni contro le 1.366.881 dei primi otto mesi dello scorso anno.

Si tratta di un risultato interessante al quale ha contribuito in modo determinante il mercato delle flotte aziendali e di tutte quelle formule di mobilità condivisa che stanno spostando l’interesse dei nuovi automobilisti dal concetto di proprietà a quello di semplice utilizzo. Si paga qualcosa in più ma scadenze, manutenzione, valori residui non sono più problemi. Anche i cittadini con il solo codice fiscale stanno cominciando a rinunciare all’acquisto dell’auto per avvicinarsi gradualmente alle nuove forme di condivisione, dal car sharing al noleggio a lungo termine<< CONTINUA A LEGGERE >>

Auto a noleggio: guida all’acquisto dei 6 modelli in prova - Test Drive [Speciale]

Auto Premium: gli italiani puntano ai suv e non rinunciano al diesel

Come dev'essere un'auto premium secondo gli italiani? Secondo l’Osservatorio DriveK sulla ricerca dell’auto online, i SUV sono le auto più richieste del segmento (69,5%) e l’Alfa Romeo Stelvio è la preferita in assoluto. Scoprine di più su PitstopAdvisor.

Quali caratteristiche deve avere un’auto premium secondo gli italiani? Se per il mercato auto Italia il 2018 sarà un anno di consolidamento dei risultati raggiunti nel 2017, senza riuscire a raggiungere i 2 milioni di immatricolazioni complessive, la nicchia rappresentata dal segmento “premium” mantiene la sua fetta di mercato e conserva un identikit ben preciso. Secondo i dati dell’Osservatorio sulla ricerca dell’auto online del portale DriveK, leader in Europa per la scelta e la configurazione di veicoli nuovi, gli italiani che puntano ad acquistare un’auto del segmento premium scelgono i SUV e, nonostante il dibattito in merito ai nuovi standard sulle emissioni, non rinunciano all’alimentazione diesel<< CONTINUA A LEGGERE >>

Auto Premium: gli italiani puntano ai suv e non rinunciano al diesel