Archivi tag: Profumare l’auto

Profumare l’auto: 5 consigli per profumare l’abitacolo

Come profumare l’auto? Scopri i consigli i PitstopAdvisor per profumare l’abitacolo e gli interni della tua macchina.

Come profumare l’auto? E’ molto importante mantenere l’abitacolo della macchina sempre pulito e profumato, soprattutto se abbiamo anche dei passeggeri a bordo. Oltre ad un’efficace e periodica pulizia degli interni dell’auto è opportuno mantenere l’abitacolo anche profumato e, per farlo, esistono varie soluzioni. Scopriamo subito i consigli di PitstopAdvisor.

Profumare l’auto: 5 consigli per profumare l’abitacolo

Come profumare l’auto? 5 consigli e soluzioni

  1. Acquista un deodorante per abitacolo. Ne esistono a centinaia, di tutte le marche e di tutti i gusti. Lo puoi comprare negli ipermercati o in un negozio di articoli per auto.
  2. Compra un prodotto per neutralizzare gli odori. Di solito questi sono degli spray e sono molto efficaci contro gli odori forti come il fumo, odore di cibo e cattivi odori in genere.
  3. Utilizza un profumo. Se preferisci puoi anche vaporizzare il tuo profumo preferito o quello che usi abitualmente all’interno dell’abitacolo. Attenzione però a non spruzzarlo direttamente sulle superfici, vaporizzalo nell’aria o spruzzalo su un vecchio deodorante per auto ormai esaurito.
  4. Crea tu un deodorante per auto. Puoi farne uno utilizzando ad esempio un tappo di sughero sul quale mettere qualche goccia di olio essenziale e forandolo centralmente in modo da farci passare un filo all’interno. In alternativa puoi crearne uno con una collant e della lavanda essiccata. Prendi della la lavanda e riempi il collant, poi chiudilo bene e posizionalo in un angolo dell’abitacolo.
  5. Aziona periodicamente il condizionatore dell’auto e cambia il filtro dell’aria. Il condizionatore tende ad accumulare umidità e con essa anche i cattivi odori. Ricordati di azionarlo quindi ogni tanto e non dimenticare di sostituire il filtro dell’aria periodicamente!

Può interessarti anche: Profumo per auto naturale e fatto in casa: come si fa?