Vacanze Sicure 2017: riparte la campagna per tenere sotto controllo gli pneumatici

Vacanze Sicure 2017: 1 su 5 viaggia con gomme non conformi

Negli anni l’infrazione più riscontrata è quella degli pneumatici usurati, seguiti da quelli danneggiati, non rispondenti alla carta di circolazione o non omologati. Non solo, tra il 5 e il 10% delle auto prese a campione, ha gomme con ernie, tagli e bozze dovute alle buche stradali.

Molto spesso gli automobilisti trascurano perfino di controllare la pressione delle gomme.

Con un parco auto sempre più vecchio in Italia (il 50% ha più di 10 anni), la manutenzione dell’auto assume un ruolo fondamentale per la sicurezza stradale.

Leggi anche: Auto più vecchie d’Italia: dove sono? Classifica dell’età media delle macchine

Ancor più se pensiamo che sulla gomma, ossia su una superficie grande come quella di una cartolina, si scaricano tutte le forze direzionali, il peso e la frenata della nostra auto!

«Oltre il 52% degli automobilisti circola con gomme sottogonfiate – ricorda Fabio Bertolotti, Direttore Assogomma – un problema di sicurezza in quanto la frenata si allunga e la sterzata è meno precisa, ma anche un danno per l’ambiente e per il portafoglio visto che i consumi di carburante aumentano fino al 15% e le gomme si usurano in maniera disomogenea e quindi vanno sostituite prima».

Pneumatici sgonfi, usurati, lisci e malconci. Questa è la realtà con cui siamo costretti a fare i conti ogni volta che ci troviamo a guidare sulle strade italiane.

“Purtroppo sono ancora troppi i conducenti che circolano con pneumatici lisci o danneggiati e che utilizzano pneumatici non omologati – ha precisato il direttore del Servizio Polizia Stradale, Giuseppe Bisogno – Per contrastare questa tendenza è necessario un impegno a 360 gradi. Prevenzione, controlli, informazione, per promuovere un nuovo approccio culturale di legalità sulle strade. Nel 2015 abbiamo vissuto l’annus horribilis con ben 3.428 morti sulle strade mentre nel 2016 il dato è sceso del 5%. Ciò che pesa di più – ha proseguito Bisogno – oltre alla scarsa manutenzione è purtroppo l’eccessiva distrazione alla guida da parte dei conducenti. E questo richiama soprattutto al problema dell’uso dello smartphone al volante”.

I controlli e le eventuali infrazioni registrate nel corso di Vacanze Sicure 2017 saranno analizzati dal Politecnico di Torino e i risultati saranno illustrati a luglio.

Intanto è opportuno ricordare che dal 15 aprile al 15 maggio gli automobilisti dovranno procedere alla sostituzione degli pneumatici invernali con quelli estivi.

Se non l’hai ancora fatto, cerca subito il gommista più vicino a te su PitstopAdvisor.com e prenota un appuntamento!

Può interessarti anche: Pneumatici estivi: come scegliere le migliori gomme per l’estate?

Richiedi il miglior preventivo ad un gommista:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesta)

Il tuo comune di residenza (richiesto)

Il CAP del tuo comune di residenza (richiesto)

La targa del tuo veicolo (può esser utile all'officina)

Il tuo numero di telefono (può esser utile all'officina)

Il tuo messaggio [scrivi il motivo del tuo contatto e, per rispondere correttamente alla tua richiesta dandoti informazioni e costi pertinenti, libretto di circolazione alla mano, fornisci le informazioni sul tuo veicolo fondamentali per stilare un preventivo - marca e modello (voce D.3), numero di telaio (voce E), anno di immatricolazione (voce I), cilindrata (voce P.1), kw (voce P.2), alimentazione (voce P.3), numero di identificazione del motore (voce P.5), km percorsi (questo dato lo trovi sul tachimetro del tuo veicolo) << esempio: cambio pastiglie freni Fiat 500, anno 2011, telaio ZCP41xxxx, 1.3 multijet diesel 16V 75cv, codice motore AR323xx, 55kw, 16.000km percorsi]

Qui puoi allegare delle foto (ad esempio per lavori di carrozzeria, le foto sono utili per fare una stima della spesa necessaria per la riparazione)

Ai sensi e per gli effetti degli artt. 7, 13 e 15 Reg. UE 2016/679, dichiaro di aver preso visione dell’informativa sulla privacy per il trattamento dei dati personali per la specifica finalita':